L'Aism ringrazia la generosità di chi ha acquistato la mela contro la sclerosi multipla

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

L’Aism sezione provinciale di Chieti ringrazia la cittadinanza per la partecipazione all’evento "La mela di Aism". L’impegno profuso dai 91 volontari è stato ripagato dalla disposizione e generosità della popolazione locale. Nei punti di solidarietà centinaia di persone hanno contribuito tramite donazioni al successo della raccolta fondi. La ricerca nei confronti della sclerosi multipla beneficerà degli sforzi della popolazione avvicinandosi sempre più all’obiettivo di un mondo libero dalla sclerosi multipla. Ringraziamenti per la disponibilità mostrata ai seguenti Comuni: Bomba, Bucchianico, Carunchio, Casacanditella, Casalbordino, Castel Frentano, Casoli, Chieti, Fara San Martino, Fossacesia, Francavilla al mare, Fraine, Guardiagrele, Lanciano, Miglianico, Ortona, Paglieta, Palena, Palombaro, Ripa Teatina, Rocca San Giovanni, San Salvo, Santa Maria Imbaro, Torino di Sangro, Tornareccio, Torrebruna, Vasto. Si ringraziano anche i centri commerciali La Fontana, Megalò, Centro d’Abruzzo, Ikea, Conad adriatica nord, Thema Policenter, Lanciano, Centro del Vasto. Sentiti ringraziamenti anche per l’Ospedale Policlinicizzato SS Annunziata di Chieti, l’Ospedale Civile Renzetti di Lanciano e l’Ospedale Civile di Ortona “G. Bernabeo” Decisivo anche l’aiuto offerto dalla Croce Rossa Italiana comitato di Lanciano, il Sism (segretariato italiano studenti in medicina), la Consulta dei Giovani di Ripa Teatina e la Proloco del Comune di Miglianico. Per chi lo desiderasse, è ancora possibile donare un contributo alla ricerca contattando il 45512 tramite sms da rete mobile o chiamando tale numero da rete fissa. Queste giornate confermano come insieme, uniti, si possano scalare anche le vette più inaccessibili, e sebbene tale evento costituisca solo un passo nella scalata, l’esito de "La mela di Aism" invoglia tutta l’associazione a perseguire il suo scopo, certa che non sarà lasciata sola dal territorio.

Torna su
ChietiToday è in caricamento