rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

Bar e ristoranti, c'è l'ok del governo alle riaperture: Abruzzo al lavoro per preparare ulteriori ordinanze

In settimana saranno pronte le linee guida per consentire alle Regioni di riaprire dal 18 maggio commercio al dettaglio, bar e ristoranti, estetisti e parrucchieri

Via libera dal governo alle aperture differenziate a partire da lunedì 18 maggio, tenendo conto dell'andamento del contagio.

Nella riunione di ieri tra esecutivo e governatori, a cui hanno partecipato il premier Giuseppe Conte e i ministri degli Affari regionali e della Sanità, Francesco Boccia e Roberto Speranza, è stata data alle regioni la possibilità di discostarsi dal quadro nazionale.

Bar, ristoranti, parrucchieri, centri estetici, negozi di abbigliamento dovrebbero riaprire da lunedì anche in Abruzzo, come aveva già predisposto il governatore Marsilio, che commenta così la decisione del governo.

"Le ragionevoli richieste delle Regioni sono state comprese. L'Abruzzo ha fatto da apripista stabilendo da una settimana la riapertura dei servizi alla persona il prossimo 18 maggio. La nostra ordinanza - dice -  non solo non è stata impugnata, ma ora viene legittimata dal governo".

La Regione è al lavoro per preparare le ordinanze per la riapertura di ulteriori attività, nel rispetto dei protocolli di sicurezza che l'Inail, come garantito dal ministro Speranza, dovrà produrre nelle prossime ore.

In generale, però, il governo potrà intervenire tempestivamente se, in base all'andamento dei dati sulla curva del contagio e dei criteri della circolare del Ministero della salute, fosse necessario bloccare una nuova diffusione del covid-19

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar e ristoranti, c'è l'ok del governo alle riaperture: Abruzzo al lavoro per preparare ulteriori ordinanze

ChietiToday è in caricamento