menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da Facebook

Foto da Facebook

L'archivio di Stato riapre agli utenti: prenotazione obbligatoria e volumi in isolamento dopo la consultazione

Oltre alle regole del distanziamento sociale e all'obbligo di guanti e mascherina, nella sala potranno entrare 3 persone per volta

Da lunedì 18 maggio, l’archivio di Stato di Chieti ha riaperto al pubblico in maniera contingentata e tramite prenotazione  obbligatoria via mail, scrivendo all'indirizzo as-ch@beniculturali.it. Alle prenotazioni viene data conferma immediata al telefono o per posta elettronica.

Per accedere ai locali dell’Archivio di Stato è necessario osservare le misure di distanziamento sociale e di contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 previste in base alle disposizioni e ai protocolli di accordo in materia di prevenzione e sicurezza. L’accesso è limitato a un massimo di 3 utenti in contemporanea. 

La sede di Chieti rimane aperta al pubblico dal lunedì al giovedì, dalle 8 alle 17.15. Venerdì la sede di Chieti viene chiusa per garantire l'apertura della sezione di Archivio di Stato di Lanciano, dalle 8 alle 14. Gli orari dell’istituto devono tener conto del pochissimo personale rimasto in assegnazione, 4 unità in tutto.

Per accedere all’archivio bisogna indossare i dispositivi di protezione individuale, guanti e mascherina. Gli utenti prima di accedere alla sala di studio sono accolti in anticamera, dove devono detergersi le mani con l’igienizzante messo a disposizione. Da ultimo è necessario attestare, tramite autodichiarazione, di non essere sottoposti alla misura della quarantena obbligatoria, di non essere risultati positivi al Covid 19 e di non avere una temperatura corporea superiore a 37,5°.

Nella sala di studio gli utenti occupano il posto loro assegnato, con un solo studioso per scrivania. Bisogna altresì rispettare la distanza minima interpersonale di 2 metri. I pezzi dati in consultazione, massimo 3 per ciascuna giornata, saranno posti in isolamento per 10 giorni in un locale specifico, prima di poter essere ricollocati e riammessi alla consultazione.

Altre informazioni sono affisse in istituto, sul sito web e sulla pagina Facebook. Il personale resta a disposizione per consulenze telefoniche e ricerche per corrispondenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento