rotate-mobile
Attualità

Chiesa di San Francesco: ultimo step procedimentale, poi al via le gare di appalto per l'esecuzione dei lavori

L'annuncio della prefettura di Chieti dopo i ripetuti incontri. Il segretariato regionale Mibact ha fornito la disponibilità delle somme stanziate per il finanziamento delle opere, che ammontano a 3 milioni di euro e si è giunti a pianificare il prossimo programma di attività

Inizia a intravedere la luce l’iter per la riapertura della chiesa di San Francesco d’Assisi a Chieti, chiusa da dopo il terremoto del 2009. Gli ultimi aggiornamenti arrivano dalla prefettura di Chieti dove lo scorso 24 gennaio si è svolta la riunione periodica del gruppo di lavoro appositamente istituito nel 2023 dal prefetto Mario Della Cioppa, incaricato di promuovere ogni utile iniziativa di impulso per la definizione della progettazione e della realizzazione dei lavori di recupero della chiesa, di proprietà del Fondo edifici di culto presso il Ministero dell’interno. 

“Il segretariato regionale Mibact – fa sapere la prefettura in una nota - ha fornito la disponibilità delle somme stanziate per il finanziamento delle opere, che ammontano a 3 milioni di euro, e, inoltre,  si è giunti a pianificare il prossimo programma di attività, consistenti nella definizione del progetto, ormai completato, anche nella parte relativa alla sicurezza, grazie al perfezionamento attuato dal Rup presso l’Ufficio speciale per la ricostruzione dei comuni del cratere (Usrc), con la collaborazione della Soprintendenza ai beni architettonici Sabap Chieti- Pescara e all’invio, nei prossimi giorni, dello stesso alla Conferenza di servizi che sarà tenuta dal Provveditorato per le opere pubbliche. La Conferenza di servizi rappresenta l’ultimo step procedimentale, subito dopo il quale saranno avviate le gare di appalto per la esecuzione dei lavori”.

All'ultima riunione, la prima del 2024 e l’undicesima dall’inizio del 2023, erano presenti il viceprefetto vicario Valentina Italiani, il funzionario della prefettura Micaela Fasciani,  l’architetto Emanuela Criber per la Soprintendenza, Enrico Bianhi per l’Usrc, l’ingegner Emanuela Ferrini (r.u.p. per le attività connesse ai lavori di recupero della chiesa di San Francesco d’Assisi a Chieti), l’ingegner Annalisa Di Cristoforo e Carlo Pagnottaro in rappresentanza dell’Ordine secolare francescano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa di San Francesco: ultimo step procedimentale, poi al via le gare di appalto per l'esecuzione dei lavori

ChietiToday è in caricamento