Il bagno pubblico di piazza San Giustino potrebbe riaprire presto, sopralluogo per riattivare gli altri

Sindaco e assessori hanno verificato anche le condizioni di quello in piazza Malta, poi andranno a piazza Garibaldi, piazzale Marconi, piazzale Sant’Anna, via Pescara e alla villa

A Chieti potrebbero tornare in funzione i bagni pubblici. Questa mattina, infatti, il sindaco Diego Ferrara ha effettuato la prima parte dei sopralluoghi in programma per il ripristino del servizio, quando possibile, e per attivare eventualmente la manutenzione di quelli impraticabili. In particolare, sono stati perlustrati i diurni di piazza San Giustino e piazza Malta.

Il primo cittadino è stato accompagnato dagli assessori ai Lavori Pubblici, Stefano Rispoli, all’Ambiente Chiara Zappalorto e al Commercio Manuel Pantalone e dal consigliere Edoardo Raimondi.

"Andremo anche in piazza Garibaldi, piazzale Marconi, piazzale Sant’Anna, via Pescara e alla villa comunale - anticipano Ferrara e Rispoli - per capire quali sono quelli che possono tornare funzionanti subito e avviare i lavori che servono per aggiungere via via anche gli altri. Si tratta di un problema che vogliamo risolvere, perché Chieti non può farne a meno, a maggior ragione in questo periodo di lockdown che rende indisponibili i bagni dei bar e dei locali. Ad oggi l’unico effettivamente operativo è quello della Villa comunale".

"A piazza San Giustino - aggiungono - abbiamo però trovato una situazione migliore di quella che ci aspettavamo, cosa che ci potrà consentire di riaprire in breve tempo tutto o parte del diurno. Più complessa la situazione in piazza Malta, dove c’è anche il mercato e dove sarebbe necessario riattivare e pulire i bagni esistenti, per evitare che la zona diventi ricettacolo di sporcizia, responsabilizzando anche i fruitori a lasciarli in condizioni decorose. A tal fine, e perché restino funzionanti a lungo, stiamo individuando il miglior modo di gestirne l’uso, perché avvenga in trasparenza e siano sempre a servizio della città, ma si possa controllarne costantemente lo stato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento