La Regione contro il Governo sulla riapertura delle scuole: "Scaricabarile su regole inapplicabili"

L'affondo del sottosegretario ai trasporti della Regione Abruzzo, Umberto D'Annuntiis a meno di un mese dal ritorno tra i banchi

Immagine d'archivio

"Sulla scuola il Governo fa scaricabarile". L'attacco arriva dal sottosegretario ai trasporti della Regione Abruzzo, Umberto D'Annuntiis.

Come noto, la riapertura delle scuole, chiuse dal mese di marzo, è fissato per il 14 settembre. Ma, accusa l'esponente della giunta Marsilio, "a 20 giorni dalla riapertura delle scuole il Governo è nel caos totale.  Si assiste , per l’ennesima volta, a uno scaricabarile che dimostra la totale inadeguatezza dei ministeri delle Infrastrutture e dell’Istruzione e la distanza del Comitato tecnico dalla vita reale delle persone". 

In particolare, D'Annuntiis punta il dito contro quelle che definisce "regole inapplicabili, come il metro di distanza sui bus, inattuabili, come i distanziatori per la cui omologazione si prevedono almeno tre mesi, e tardive, visto che mancano 20 giorni all’inizio della scuola. Tutto è rimesso all’autonomia degli istituti scolastici e ai tavoli regionali e provinciali". 

"Ma - attacca - non arriva una risorsa né un provvedimento di legge che semplifichi le normative di affidamento del sistema di trasporto aggiuntivo. Come sempre, il governo scarica le sue inefficienze sulle istituzioni locali lasciando scuole, Regioni, Province e Comuni senza indirizzi chiari e risorse sufficienti. Come sempre correremo ai ripari con i nostri mezzi assumendoci la responsabilità di mitigare l’ennesimo tragico fallimento a cui questo Governo sta mandando incontro il Paese con la riapertura delle scuole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sottosegretario ai trasporti spiega che la Regione si è attivata per far partire i servizi aggiuntivi, tramite noleggio con conducente e bus turistici, perché le risorse statali messe a disposizione risultano insufficienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento