Mercoledì, 12 Maggio 2021
Attualità

Recovery plan, un miliardo dal Ministero per gli ospedali abruzzesi

Lo chiede la Regione per l’adeguamento e la ristrutturazione di tutti i presidi ospedalieri abruzzes

La Regione Abruzzo ha chiesto un miliardo e 341 milioni di euro al Ministero della Salute per l’adeguamento e la ristrutturazione di tutti i presidi ospedalieri abruzzesi. Lo ha reso noto l’assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì, nel corso di un incontro con gli operatori sanitari dell’ospedale di Lanciano.

I lavori riguarderanno le infrastrutture e gli adeguamenti alle normative antincendio e antisismica. 

Il programma di interventi, dopo l’approvazione, sarà finanziato con i fondi europei del Recovery Plan.

Per la Asl Lanciano-Vasto-Chieti sono stati richiesti 364 milioni di euro (268 per le infrastrutture, 18 per l’antincendio e 78 per l’adeguamento sismico)..

“Ogni Asl – ha spiegato l’assessore Verì – ha provveduto ad una ricognizione delle proprie necessità, che sono state poi elaborate dagli uffici del Dipartimento regionale Sanità e trasmesse al Ministero, nell’ambito dell’istruttoria sul Recovery Plan. Si tratta di un’opportunità irripetibile per riqualificare i nostri ospedali, il più recente dei quali risale agli anni Ottanta”.

Gli interventi proposti riguarderanno anche gli attuali ospedali di Lanciano, Vasto e Avezzano, dove è già prevista la costruzione di nuovi presidi per i quali sono già disponibili 229 milioni di euro, che saranno sbloccati dopo l’approvazione della rete ospedaliera regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recovery plan, un miliardo dal Ministero per gli ospedali abruzzesi

ChietiToday è in caricamento