rotate-mobile
Attualità

Calano i reati sui minori in Abruzzo, ma aumentano le violenze sessuali

I dati di Terre des Hommes: sono stati 99 i reati a danno di minori commessi nel 2021 in Abruzzo, -9% rispetto al 2020. Ma aumentano le violenze sessuali (+60%)

Aumenta spaventosamente il numero dei reati commessi in danno di minori in Italia: nel 2021 per la prima volta è stata superata quota 6mila. Tra questi sono 99 quelli commessi in Abruzzo, un dato in calo rispetto al 2020, -9%: di questi 36 sono i maltrattamenti e 24 le violenze sessuali. Queste ultime, al 75% su bambine e ragazze (18), sono aumentate del 60% rispetto al 2020. I dati arrivano da una elaborazione del Servizio analisi criminale della Direzione centrale polizia criminale e sono stati resi noti dalla Fondazione Terre desHommes nel Dossier indifesa “La condizione delle bambine e delle ragazze nel mondo” 2022 in occasione della Giornata mondiale delle bambine che si celebra l’11 ottobre. immagine_2022-10-07_161954825-2

 A livello nazionale, lo sconfortante dato totale dei reati su minori è stato di 6.248, per il 64% ai danni di bambine e ragazze e alimentati dalla violenza sessuale, che registra anch’essa un record assoluto con 1.332 casi, di cui le giovani sono l’88% delle vittime.

“Nel 2021 si assiste, per quasi tutti i reati analizzati, a un incremento dal 2020, anno tuttavia particolare perché segnato dalle restrizioni legate alla pandemia. Dai dati emerge un fenomeno non marginale e molto grave per le conseguenze sullo sviluppo psico-fisico delle vittime” ha dichiarato nel rapporto di Terre des Hommes Stefano Delfini, direttore del Servizio analisi criminale della Direzione centrale polizia criminale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calano i reati sui minori in Abruzzo, ma aumentano le violenze sessuali

ChietiToday è in caricamento