Rapino diventa set cinematografico: casting per il nuovo film del regista Di Lallo

La pellicola, intitolata "Troppa famiglia!", sarà girata tra Abruzzo e Canada e ambientata proprio nel paese alle pendici della Majella

Attori cercansi a Rapino. Il comune alle pendici della Majella, infatti, è stato scelto come set di un film per il cinema, diretto dal regista abruzzese Pierluigi Di Lallo e prodotto dalla Gatto Film. La pellicola, intitolata "Troppa famiglia!", sarà girata tra Abruzzo e Canada e ambientata proprio a Rapino.

Per completare il cast, si cercano un ragazzino di età compresa tra gli 8 e i 12 anni, con accento abruzzese o dizione pulita, un'attrice tra i 35 e i 45 anni con accento abruzzese, un attore tra i 35 e i 45 anni con accento abruzzese, un attore e un attrice tra i 56 e i 65 anni con accento abruzzese. Per candidarsi, basta inviare una mail a gattofilmcasting@gmail.com con curriculum, foto e video di presentazione.

"Questo - commenta il sindaco di Rapino, Rocco Micucci - è un sogno che dobbiamo impegnarci tutti insieme a realizzare, entrando in quel circuito di terre da film che ha fatto la fortuna di molti luoghi”.

Con questo obiettivo, l'amministrazione comunale ha promosso un primo incontro con le attività ricettive e di ristorazione, che hanno accettato di sottoscrivere un protocollo d’intesa col quale si uniscono in una unica aggregazione, di cui è capofila proprio il Comune di Rapino, per offrire ospitalità alla troupe e agli attori che nelle prossime settimane si stabiliranno nel paese ai piedi della Maiella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Micucci, non senza una certa emozione, spiega che si tratta di "un progetto straordinario, sicuramente per la valenza culturale del film, ma soprattutto perché è una operazione di marketing territoriale che non ha prezzo e non ha competitor. Non raggiungeremmo mai i risultati che questo progetto ci può portare a breve e lunga scadenza con altri metodi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento