Sabato, 19 Giugno 2021
Attualità

“Perché Chieti è anche mia”, in pochi giorni raccolti più di 1.700 euro per gli scavi in piazza San Giustino

La raccolta fondi online è stata avviata dai cittadini per finanziare gli scavi archeologici in piazza

Procede la raccolta fondi avviata pochi giorni fa da un gruppo di cittadini di Chieti per finanziare gli scavi archeologici in piazza San Giustino, alla luce della scoperta di una grande struttura romana individuata nei pressi della scalinata della cattedrale.

In città si è formato un comitato promotore per la raccolta fondi “Perché Chieti è anche mia”, la campagna è stata organizzata sulla piattaforma GoFundMe e ha già raccolto più di 1.700 euro di donazioni, grazie anche a 180 condivisioni.

“Occorrono ingenti ed immediati interventi - spiega Patrizia D’Agostino, del team degli organizzatori - per completare in tempi brevi l’analisi archeologica del sito e lo studio dell’intera piazza, uno studio estensivo ed organico che consenta una visione consapevole della sua possibile valorizzazione .Il Comune ce la sta mettendo tutta - aggiunge - ma serve anche il nostro supporto: ci teniamo davvero alla storia ed al futuro della nostra città? È un'occasione unica per lo sviluppo economico e turistico di una città che ha compiuto 3202 anni e che deve salvarsi dal lento declino economico e demografico”.

“Contribuire a ridare finalmente ciò che questa città merita è un grandissimo piacere”, si legge tra i messaggi dei tanti che stanno aderendo all’iniziativa.

La raccolta è raggiungibile al link https://it.gf.me/v/c/4srp/perche-chieti-e-anche-mia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Perché Chieti è anche mia”, in pochi giorni raccolti più di 1.700 euro per gli scavi in piazza San Giustino

ChietiToday è in caricamento