Due abruzzesi all'estero promuovono online la raccolta fondi per l'ospedale di Atessa

In molti hanno aderito all'iniziativa di Serena Tucci, biologa e ricercatrice universitaria, e Silvia Sciorilli Borrelli, giornalista, per acquistare dispositivi utili alla lotta al Coronavirus

Vivono all'estero da anni, ma non possono dimenticare le loro radici, né dimenticare la loro terra d'origine che sta vivendo uno dei momenti più duri. Per questo le abruzzesi Serena Tucci, biologa e ricercatrice universitaria, e Silvia Sciorilli Borrelli, giornalista, figlia del sindaco di Atessa Giulio Borrelli, hanno lanciato sulla piattaforma Gofundme la raccolta fondi "Help Atessa-Insieme per un respiro", a supporto delle comunità che gravitano intorno all'ospedale di Atessa. 

Con i fondi raccolti, le due promotrici mirano ad acquistare tutte le attrezzature necessarie per fronteggiare l'emergenza Coronavirus e in particolare respiratori, rispositivi di protezione individuale, dispositivi di ventilazione non invasiva, monitoraggio emodinamico, monitor per monitoraggio parametri vitali, ecografi portatili.

Al momento, è stato raccolto un quarto dell'obiettivo prefissato dalla staffetta di solidarietà: circa 25 mila euro su una meta di 100 mila. 

"Abbiamo poco tempo a disposizione - dicono le organizzatrici - l’epidemia da coronavirus che ha colpito il nord Italia è arrivata nel centro e al sud, regioni con meno risorse ospedaliere a disposizione per fronteggiare questa pandemia. Vogliamo sostenere le comunità che gravitano attorno all’Ospedale di Atessa perché pensiamo che nessuno debba essere lasciato indietro di fronte a quest’emergenza globale. Sono proprio le realtà più piccole, lontane dalle città, come quelle attorno all’Ospedale di Atessa, a non dover essere dimenticate in questo difficile momento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le tante donazioni più o meno consistenti, oggi è arrivata quella della squadra di calcio del San Vito, società militante in Prima categoria che, nonostante il campionato fermo da due settimane, ha donato 1.500 euro alla causa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

  • Trovato in un fossato senza vita il corpo di Ettore Di Lallo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento