rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Raccolta alimentare a favore della Capanna di Betlemme

Sono coinvolte anche l'associazione culturale Teate Nostra, il santuario San Camillo de Lellis di Bucchianico, le parrocchie di Abbateggio, Roccamorice, S. Eusanio del Sangro e SS. Crocifisso di Chieti

Si chiama "Più cuore nelle mani" l'iniziativa di beneficenza organizzata dalla Nuova libreria Bosio, a favore della Capanna di Betlemme.

Una raccolta alimentare promossa, oltre che dalla libreria, dall'associazione culturale Teate Nostra, dal santuario San Camillo de Lellis di Bucchianico, dalle parrocchie di Abbateggio, Roccamorice, S. Eusanio del Sangro e SS. Crocifisso di Chieti.

È stato “un avvento di carità” quello che ha visto impegnate le realtà coinvolte, poiché con la benedizione della Luce della Carità, cero appositamente pensato e realizzato dalle Monache Clarisse di Paganica, lo scorso 2 dicembre si è dato il via a una raccolta di generi alimentari e giochi che poi saranno donati il 23 dicembre mattina, alla presenza dell’arcivescovo Bruno Forte, ai responsabili della Capanna di Betlemme.

La “luce della carità” accesa e benedetta dal rettore del santuario di San Camillo, padre Germano Santone, dopo aver fatto tappa (con relative riflessioni e momenti di allo e preghiera) nelle parrocchie aderenti all’iniziativa, giungerà per tramite dell’arcivescovo tra le mani di Luca Fortunato, responsabile dell’associazione Giovanni XXIII che gestisce la Capanna di Betlemme, che la custodirà per tutto il tempo di Natale a simboleggiare la conclusione di un cammino di carità, unione e comunione d’intenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta alimentare a favore della Capanna di Betlemme

ChietiToday è in caricamento