Quarantena obbligatoria per chi arriva in Abruzzo da Romania e Bulgaria

Lo prevede l'ordinanza 77 firmata oggi dal presidente della Regione Marsilio.

Quarantena obbligatoria per chi arriva in Abruzzo dopo aver soggiornato o transitato in Bulgaria o Romania. Lo prevede l'ordinanza numero 77 firmata oggi dal presidente della Regione, Marco Marsilio. 

In particolare, chiunque nei 14 giorni precedenti all'ingresso in Abruzzo sia anche solo transitato in uno dei due Paesi, anche in assenza di sintomi, deve essere sottoposto alla sorveglianza sanitaria e all'isolamento fiduciario per un periodo di 14 giorni nell'abitazione o la dimora preventivamente indicata all'atto dell'imbarco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ordinanza 77 viaggiatori Romania e Bulgaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo si accascia nei pressi di Ikea: vigilante gli salva la vita dopo il massaggio cardiaco

  • Lanciano in lutto per Mirella: domani l'ultimo saluto alla 41enne morta nell'incidente a Pescara

  • Coronavirus: quattro nuovi casi oggi in Abruzzo e tre riguardano la provincia di Chieti

  • Tragico schianto in galleria durante le vacanze: morto un ragazzo di Tollo

  • Beve una bibita e inizia a vomitare sangue: 15enne soccorso elicottero sul monte Amaro

  • FOTO-Ordigni bellici in mare a Fossacesia, balneazione vietata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento