Monumento ai martiri delle Foibe nel degrado: Casapound provvede alla pulizia

Dopo averne denunciato le condizioni, militanti hanno deciso di agire in prima persona per restituire decoro all'area

Dopo aver denunciato le condizioni di degrado in cui versava l'area che ospita il monumento ai martiri delle foibe, i militanti della sezione lancianese di Casapound hanno deciso di rimboccarsi le maniche e provvedere alla pulizia. 

"Questo luogo - commenta il responsabile locale di Casapound, Marco Pasquini - diventando un ricettacolo di spazzatura e degrado, perde la sua sacralità che non invoglia né i nostri concittadini né chi viene da fuori a fermarsi per un pensiero o un ricordo".

“È inaccettabile - continua Pasquini - lasciare un monumento del genere al completo abbandono, oltre ad essere irrispettoso per i nostri connazionali uccisi. Con una delegazione di Casapound abbiamo provveduto a ridonare il decoro che merita il monumento, pulendo le lastre imbrattate e l’area circostante dalle cartacce e immondizia varia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento