rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità Santa Maria Imbaro

Provinciale 524: sì alla rotatoria al confine tra Fossacesia e Santa Maria Imbaro

La ditta casolana che costruirà un'area commerciale si è impegnata a realizzare il rondò per regolare gli alti volumi di traffico della ex strada statale

La Di Carlo spa di Casoli ha accolto la richiesta dei sindaci di Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio, e Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, di realizzare un rotonda, che sarà conforme a quanto pianificato dal settore tecnico della Provincia di Chieti, all’incrocio tra Colle Minazzo e via provinciale Fattore, che segna il confine tra i due Comuni.

La società casolana, infatti, costruirà lì un’area commerciale e si è impegnata a fabbricare il rondò per regolare il traffico in un punto molto importante della Provinciale (ex Statale) 524 Lanciano-Fossacesia che consentirà un più agevole ingresso per l’area artigianale in località Sterpari, a Fossacesia, e inoltre su Borgata Pozzo, verso la Val di Sangro.

Il progetto è stato elaborato sulla base di uno studio coordinato dalla Geomedia di Nicola D’Urbano. Il Comune di Santa Maria Imbaro farà avviare a breve le procedure tecniche e amministrative per accelerare la realizzazione dell’opera, il cui completamento è previsto per la primavera 2023. L’amministrazione comunale di Fossacesia darà il suo placet per la parte di competenza del suo territorio.

“È un primo tassello per dare maggiore sicurezza ad un’arteria che attende di tornare nella gestione dell’Anas – ricordano i sindaci Di Giuseppantonio e Di Nunzio - così come più volte chiesto insieme ai colleghi di Lanciano e Mozzagrogna. La Provinciale ex Ss 524, infatti, per i volumi di traffico che si registrano quotidianamente, presenta al momento molte criticità. Vi sono punti in cui sono avvenuti gravi incidenti stradali e le rotatorie possono avere un'importante funzione per rallentare la velocità ed assolvere alla funzione di moderazione e snellimento del traffico. Quindi, la soluzione che abbiamo trovato con la Di Carlo e i tecnici va proprio nella direzione di dare più sicurezza a quanti transitano sulla strada. Alla Provincia, nell’ambito del programma delle opere pubbliche abbiamo recentemente chiesto la realizzazione di altre rotatorie: all’altezza dell’innesto con via Gesi, che dalla provinciale porta verso il centro di Santa Maria Imbaro; a Villa Romagnoli; e nel pericoloso incrocio sulla provinciale via Panoramica, a Fossacesia, che conduce all’abbazia di San Giovanni in Venere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provinciale 524: sì alla rotatoria al confine tra Fossacesia e Santa Maria Imbaro

ChietiToday è in caricamento