rotate-mobile
Attualità

La Provincia di Chieti potrà acquistare le ex stazioni ferroviarie della Via Verde

Approvata in consiglio la modifica alla legge regionale 5/2007 sulla tutela della Costa dei trabocchi. L'assessore Campitelli (Lega): "Svolta storica in vista dell'importante vetrina del Giro d'Italia"

“Da oggi la Costa dei trabocchi potrà essere ancora più bella e fruibile”. Così l'assessore regionale all'ambiente, Nicola Campitelli, commenta la modifica, discussa ed approvata nel consiglio regionale di ieri, alla legge regionale 5/2007, che consentirà alla Provincia di Chieti di acquistare le ex stazioni ferroviarie dismesse, e le relative aree di pertinenza, per completare e valorizzare la Via Verde.

"Valorizzare, innovare e sviluppare le peculiarità del nostro territorio sono le linee guida di questo governo regionale – sottolinea Campitelli - e la modifica alla legge regionale avente sulla tutela della Costa teatina va in questa direzione. Infatti, da oggi, la Provincia di Chieti potrà procedere all’acquisizione delle ex stazioni ferroviarie dismesse, ivi comprese le aree di pertinenza. Questa è una vera svolta epocale soprattutto in occasione dell'importante vetrina del Giro d'Italia, fortemente voluto da questo governo regionale, dove possiamo evidenziare ai tifosi di tutto il mondo le caratteristiche del nostro Abruzzo che in questi ultimi anni, in cui il centrodestra governa, è migliorato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia di Chieti potrà acquistare le ex stazioni ferroviarie della Via Verde

ChietiToday è in caricamento