Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità Lanciano

Sindaci in prima linea contro la chiusura dei tribunali di Lanciano e Vasto: la protesta

Non sono contrari alla riforma della geografia giudiziaria, ma chiedono di non eliminare i due importanti palazzi di giustizia, oltre a quelli di Avezzano e Sulmona

Sindaci del frentano uniti per dire no alla chiusura del tribunale di Lanciano. Stamani, davanti a palazzo di giustizia, è andata in scena la protesta, capitanata dalla presidente dell’ordine degli avvocati, Silvana Vassalli, e dal presidente del Tribunale di Lanciano, Riccardo Audino. 

I primi cittadini, schierati con la fascia tricolore, non sono contro la riforma della geografia giudiziaria, ma si oppongono alla prevista chiusura, entro il 2022, dei tribunali cosiddetti "minori": oltre a Lanciano, Vasto, Sulmona e Avezzano. In tutte le quattro città è stata organizzata una protesta analoga. 

"Siamo con i sindaci del comprensorio frentano - dice il sindaco di Lanciano e presidente della Provincia Mario Pupillo - a difesa del diritto dei cittadini ad avere un presidio di giustizia funzionante, efficiente, in un territorio vasto e importante dal punto di vista economico, sociale, civile non solo per la presenza della più importante zona industriale metalmeccanica del centro sud Italia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaci in prima linea contro la chiusura dei tribunali di Lanciano e Vasto: la protesta

ChietiToday è in caricamento