rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità San Salvo

Attività gratuite per i ragazzi di scuole medie e superiori: a San Salvo c'è il progetto Pumm per un mondo migliore

Obiettivo è limitare la dispersione scolastica, il bullismo, l’inclusione sociale e a promuovere una cultura rispettosa dell’ambiente, attraverso laboratori teatrali, doposcuola, attività per lo sviluppo sostenibile e la produzione di un cortometraggio

Si chiama Pumm per un mondo migliore il progetto finanziato dalla Regione Abruzzo e dal Comune di San Salvo dedicato ai ragazzi che frequentano le scuole medie e superiori. 

L'iniziativa è proposta da CreatiVita di Stefania Pascali e Luigi Cilli, coadiuvati nelle varie attività dalle associazioni AttivaMente, gli Amici di Poldo, La Mongolfiera, la Fir Cb San Vitale, con la supervisione e il coordinamento della Pmi service.

Tante le attività proposte, tese principalmente a limitare la dispersione scolastica, il bullismo, l’inclusione sociale e a promuovere una cultura rispettosa dell’ambiente, attraverso laboratori teatrali, doposcuola, attività per lo sviluppo sostenibile e la produzione di un cortometraggio.

“San Salvo è una città che è sempre stata capace di fare rete, creando reti sociali attraverso le quali, nonostante un rapido sviluppo economico e demografico, il nostro tessuto sociale è sempre rimasto saldo e solidale - ha affermato il sindaco De Nicolis - i nostri ragazzi hanno bisogno di coinvolgimento, di stimoli, per comprendere qual è il loro posto nel mondo, ringrazio CreatiVita per aver promosso questo progetto e spero nella fattiva collaborazione di tutti i soggetti coinvolti. Questo progetto sarà un valido strumento a supporto delle famiglie, che troveranno in queste attività dei validi professionisti”.

“Costruire un mondo migliore insieme è possibile - ha spiegato Stefania Pascali, presentando le attività - Vogliamo realizzare attività gratuite per coinvolgere un numero maggiore di ragazzi, che mirano all’inclusione e a far scoprire ai giovani quali sono le loro passioni, che in futuro potrebbero divenire i loro mestieri. L’arte può aiutare a generare l’empatia e a sentire dell’altro, contribuendo a stimolare la dote della sensibilità”.

Presente all’incontro l’assessore alle Politiche Sociali Gianmarco Travaglini, Marta Elisio e Pamela Zappitelli della PMI service. Per informazioni e adesioni è possibile rivolgersi allo sportello sociale del comune di San Salvo, o al numero 389 5826842.

Ricevi le notizie di ChietiToday su Whatsapp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attività gratuite per i ragazzi di scuole medie e superiori: a San Salvo c'è il progetto Pumm per un mondo migliore

ChietiToday è in caricamento