Nuove telecamere di videosorveglianza a Fonte Grande a Ortona: approvato il progetto

L’importo complessivo dell’intervento è pari a 31 mila euro, di cui 10 mila tramite risorse comunali

Immagine di repertorio

La giunta comunale di Ortona ha approvato il progetto per implementare il sistema di videosorveglianza nel quartiere Fonte Grande.

Nel centro urbano c'è già una rete di telecamere in fase di collaudo definitivo. Il nuovo progetto si inserisce nel quadro delle iniziative previste dal decreto del ministero dell’Interno dello scorso giugno che individua, attraverso la stipula di patti sottoscritti dai prefetti e dai sindaci, risorse finanziarie da utilizzare per promuovere i principali strumenti di sicurezza urbana.

"Tra gli obiettivi dell’amministrazione – sottolinea il sindaco, Leo Castiglione – il ripristino e l’implementazione del sistema di videosorveglianza urbana ha una particolare attenzione. Dopo aver riattivato le telecamere nel centro urbano, con questo nuovo progetto prevediamo di estendere la rete su un altro punto sensibile del territorio, il quartiere di Fonte Grande, densamente abitato e con la presenza di scuole e attività commerciali. Siamo impegnati sia sul fronte tecnico sia su quello amministrativo con la redazione e approvazione del regolamento comunale per l’utilizzo degli impianti, in modo da avere una efficace e efficiente attività di prevenzione e controllo sui punti sensibili del territorio. Un sistema che verrà allargato con ulteriori disponibilità finanziarie su altri punti del territorio comunale e che vuole essere una rete di controllo a supporto e integrazione delle attività di pubblica sicurezza e ordine pubblico delle forze dell’ordine".

L’importo complessivo dell’intervento è pari a 31 mila euro, di cui 10 mila individuati tramite risorse proprie ed è stato anche previsto l’impegno di garantire la copertura finanziaria relativa ai costi di manutenzione e gestione dell’intero sistema, assicurando così il mantenimento in piena efficienza il servizio di videosorveglianza.

"Con questo progetto – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici, Cristiana Canosa – partecipiamo a questo bando nazionale per sviluppare il sistema di videosorveglianza posizionando circa 13 telecamere nel quartiere di Fonte Grande, di alta risoluzione e collegate al server del Comune. La riattivazione del sistema di videosorveglianza rappresenta uno strumento fondamentale per contrastare atti di vandalismo e situazioni di degrado urbano".

Il precedente intervento dell’amministrazione comunale ha previsto la riattivazione tecnica delle telecamere presenti nel centro urbano, attraverso lo stanziamento di 50 mila euro di fondi comunali.

La ditta Simonlux di Roma, che si è aggiudicata l’appalto, ha proceduto alla sistemazione e implementazione della rete per un totale di 35 telecamere.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

  • Sospesi gli scavi in piazza San Giustino: ora servono finanziamenti per non rinunciare alla valorizzazione del sito

Torna su
ChietiToday è in caricamento