rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Processioni religiose vietate per paura dei contagi: le disposizioni della Diocesi di Chieti Vasto

L’arcivescovo Bruno Forte, d’intesa col prefetto di Chieti, conferma la proibizione di processioni fino a quando non sarà superato il rischio di contagio: "Possono essere causa di contatti rischiosi per possibili contagi"

A causa del Covid, restano proibite anche per le prossime festività natalizie le processioni religiose perchè "possono essere causa di contatti rischiosi per possibili contagi": lo ha confermato l’arcivescovo Bruno Forte d’intesa col prefetto di Chieti Armando Forgione.

"Si potrà rivedere questa disposizione solo quando le autorità preposte dichiareranno superato il rischio di contagio" spiega la diocesi di Chieti Vasto in una nota invitando a "onorare il Signore e i Santi con la prudenza e l'obbedienza ai Pastori, più che con una devozione disordinata. Si invitano le comunità a pregare insieme nelle chiese dove le opportune misure di distanziamento sono rispettate".

Prosegue, dunque, lo stop prolungato a processioni ed eventi pubblici diversi dalla liturgia che possano creare assembramenti.

Le raccomandazioni ai fedeli sono sempre le stesse: usare i dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie, non baciare assolutamente reliquie, statue o oggetti religiosi ed  evitare ogni tipo di aggregazione o assembramento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processioni religiose vietate per paura dei contagi: le disposizioni della Diocesi di Chieti Vasto

ChietiToday è in caricamento