rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità

La prima volta al mare dei bambini ucraini ospiti a Chieti: una domenica di emozioni e nuove avventure

I piccoli ospiti dell'hotel Parco Paglia sono stati accompagnati a Francavilla da Antonio Mancini e dai volontari del gruppo di protezione civile Not Chieti; il sindaco Ferrara ha voluto diffondere lo scatto della giornata speciale

È iniziata con un'emozione indimenticabile, dopo tante sofferenze, la domenica di alcuni dei bambini ucraini ospiti della città di Chieti, che oggi hanno visto per la prima volta nella loro vita il mare. 

Antonio Mancini, i volontari del gruppo di protezione civile Not Chieti e un gruppo di giovani teatini, infatti, hanno deciso di regalare ai piccoli una giornata di spensieratezza sulla sabbia. L'esperienza è stata immortalata in una foto di gruppo postata sulla pagina social del Comune di Chieti.

“Pubblichiamo queste foto - ha spiegato il sindaco, Diego Ferrara - per condividere una grande emozione, quella provata oggi da alcuni dei bambini ucraini ospiti della nostra città, che hanno visto il mare per la prima volta. Voglio ringraziare tutti gli artefici di questa idea, Andrea Gagliardi e i ragazzi a supporto degli ucraini del Parco Paglia, Antonio Mancini e i suoi volontari del Not che hanno contribuito a sostenere questo bel gesto, ma un grazie arrivi anche all’agenzia di noleggio che ha messo a disposizione un pulmino per il trasporto, offrendo il viaggio".

I ragazzi sono stati accompagnati a Francavilla. L'appuntamento fissato per la partenza era alle 9, ma la curiosità e la voglia di vivere questa nuova avventura era così grande, che i piccoli erano già pronti nella hall dell’hotel Parco Paglia che li ospita, sin dalle 7.30.

"Speriamo di cuore - ha aggiungo il primo cittadino - che questa resti per loro una giornata da ricordare, anche se lontani da casa e dalle proprie vite e che possa, per un attimo, dare conforto per quello che hanno vissuto e stanno vivendo e allegria, al posto della paura e della tristezza che provano a migliaia di chilometri da casa e dagli affetti. Una buona domenica, insomma. Davvero”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prima volta al mare dei bambini ucraini ospiti a Chieti: una domenica di emozioni e nuove avventure

ChietiToday è in caricamento