Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità Lanciano

Conclusa la prima edizione di FestivArt, gli organizzatori: "Continuare il lavoro di rete tra associazioni e artisti"

Si tratta della prima grande manifestazione organizzata dal Comitato artistico lancianese (Cal) alle Torri montanare

Ben dieci spettacoli in una sola serata fra concerti, mostre, teatro, poesia e animazione. Si è concluso con successo FestivArt, la prima grande manifestazione organizzata dal Comitato artistico lancianese (Cal) alle Torri montanare. "Siamo molto soddisfatti di come l'iniziativa sia venuta su spontaneamente dalla volontà dei suoi partecipanti e degli artisti stessi - dice il presidente Gennaro Spinelli - unendo tutte e sette le aree che comprendono questa organizzazione di persone e associazioni. Dalla musica al grande cinema, il tutto senza sponsor né finanziamenti esterni, solo gli artisti lancianesi per l'arte e per Lanciano. Abbiamo dimostrato che l'arte si può fare, e questa è solo una parte degli artisti che compongono il Cal, ora i fondi dovranno arrivare".

Alla prima edizione di FestivArt hanno aderito numerose realtà del territorio: "Il Leggio di Amélie" con la lettura del Canto V dell'Inferno di Dante Alighieri, Stefano Barbati, The Blest Nest (Stefano di Matteo e Blerina Shera), l'Ancestral Chamber Music (Maria Chiara Papale soprano, Leila Vinciguerra flauto, Angelo Centofanti oboe, Sandra Rojas violoncello, Antonella Salvatore pianoforte), Cristian Zulli e l'associazione "Favole in valigia", The Greys' Band, Picsat Abruzzo e Altri Orizzonti, Francesco Di Bucchianico durante il primo episodio di Radio Cal, il podcast per raccontare il comitato e l'evento. Durante la giornata, il Parco delle arti musicali ha visto la realizzazione di una mostra di uso e riuso e il "villaggio arcobaleno", laboratorio creativo per bambini per la realizzazione di una piccola città di cartone portatrice di messaggi di pace, uguaglianza e amore curato da Marisa Orsatti.

"La prima festa del comitato è andata e siamo molto entusiasti dei risultati - conclude il vicepresidente Gianmaria Tantimonaco - ci sono molte cose da migliorare, ma è stato emozionante riuscire a dare voce a tutti coloro che si sono mostrati disponibili a condividere competenze e arte al servizio del comitato e della cittadinanza. Nei prossimi mesi verrà svolta una continua campagna di informazione per continuare il lavoro di rete tra associazioni, artisti ed organizzatori del territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conclusa la prima edizione di FestivArt, gli organizzatori: "Continuare il lavoro di rete tra associazioni e artisti"
ChietiToday è in caricamento