rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità Vasto

Presentato a Vasto il progetto Nose Abruzzo, l'app che consentirà ai cittadini di segnalare i miasmi

Comune di Vasto e Arta unite per monitorare le molestie olfattive soprattutto nelle aree di Punta Penna e Punta Aderci 

Un'applicazione utilizzabile dai cittadini per segnalare in tempo reale la presenza di molestie olfattive, registrando automaticamente la posizione geografica dallo smartphone. È Nose (Network for Odour Sensitivity), lo strumento presentato nella mattinata di oggi, 27 ottobre, in municipio a Vasto.

Grazie a Nose gli eventi registrati saranno utilizzati insieme alle analisi olfattometriche e chimiche dei campioni raccolti da Arta e all’analisi modellistica prodotta dal Cnr e da Arta per individuare l’area sorgente responsabile del miasmo. 

«Nose Abruzzo - ha spiegato il direttore tecnico di Arta Massimo Giusti - è un’innovativa web app che consentirà ai cittadini di segnalare in tempo reale i miasmi avvertiti sul territorio, in modalità anonima e georeferenziata. Il sistema coinvolge i cittadini nel monitoraggio ambientale della zona dove viene collocato il rilevatore. L’analisi dei dati sarà effettuata a Teramo, dove c’è un centro specializzato e sarà possibile tracciare le masse d’aria caratterizzate dagli odori, e descriverà attraverso “retrotraiettorie” il percorso a ritroso compiuto dalle masse d’aria. Sulla base di un certo numero di segnalazioni il sistema va a campionare per risalire, attraverso lo studio, aa dove parte la criticità e poi attivare i controlli necessari per il territorio».

«Un polmone artificiale - ha evidenziato il sindaco Francesco Menna - che registra i cattivi odori soprattutto a Punta Penna. Ringrazio i titolari della Grotta del saraceno, che hanno dato la disponibilità all’installazione della strumentazione contribuendo così ad un monitoraggio innovativo a servizio del territorio. Rispondendo anche alle istanze dei cittadini che ci hanno chiesto in questi anni di fare qualcosa». 

«Una centralina installata dall’Arta che consentirà di monitorare la presenza di molestie olfattive soprattutto nell’area di Punta Penna e Punta Aderci. Questo è un primo passo - ha concluso l’assessore all’Ambiente Gabriele Barisano - e non sarà l’ultimo. Come Ente daremo il massimo supporto alla cittadinanza per poter scaricare l’applicazione». È possibile effettuare la registrazione di Nose cliccando qui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato a Vasto il progetto Nose Abruzzo, l'app che consentirà ai cittadini di segnalare i miasmi

ChietiToday è in caricamento