Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità Torrevecchia Teatina

Il direttore artistico del museo della lettera d'amore Pamio premiato a Venezia

Gli è stato assegnato il Premio Different, dedicato a coloro che "con il lavoro e con il cuore, fanno davvero la differenza”

Il museo della lettera d'amore

Massimo Pamio, direttore artistico del museo della lettera d'amore di Torrevecchia Teatina sarà premiato alla Biennale di Venezia. 

In particolare, riceverà il "Premio Different", promosso dai Papaboys, che viene assegnato a coloro che ogni giorno, “con il lavoro e con il cuore, fanno davvero la differenza”. Pamio è stato scelto "per aver promosso una serie di iniziative nel segno dell’amore, culminate con l’adozione, da parte del sindaco Francesco Seccia e della giunta comunale di Torrevecchia Teatina, di una delibera mediante cui la cittadina è stata denominata paese della lettera d’amore”. 

E giovedì 9 settembre il museo unico al mondo sarà alla Mostra del Cinema di Venezia grazie ai Papaboys, che oltre al Premio Different, promuovono una celebrazione Eucaristica dedicata a tutti gli artisti e addetti del cinema nella chiesa di San Francesco alla Vigna, a cui parteciperanno anche i rappresentanti del museo abruzzese.

Una frase di Papa Francesco, in contemporanea, sarà consegnata da 50 giovani a tutti gli operatori del cinema e alle istituzioni presenti al Lido; si tratta arole che il Pontefice ha rivolto come incoraggiamento proprio al mondo del cinema: “Sia un luogo di comunione, creatività, visione e scuola di umanesimo”. 

Il giorno successivo, venerdì 10 settembre, alle ore 21, nella cornice storica del chiostro dell’Istituto di Studi Ecumenici "S. Bernardino" (Calle S. Francesco, 2786) la cerimonia di consegna dei ‘Premi different’ a personalità della cultura e del mondo sociale, ideata dalla produzione cinematografica indipendente 3B Film.

Durante la serata, coordinata dalla regista Maria Berardi, presentata dall’attore Pietro Romano e dalla modella Elisa Pepe Sciarria, sarà proiettato in anteprima un ‘reel’ del film ‘Oltre l’infinito. Nuovi Orizzonti’, un viaggio medioevale nell’eterna lotta tra il bene ed il male, girato durante l’estate tra Massa Marittima, Follonica e Roma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il direttore artistico del museo della lettera d'amore Pamio premiato a Venezia

ChietiToday è in caricamento