menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Broadawayworld Italy Awards: pioggia di riconoscimenti per gli spettacoli della Compagnia dell'Alba di Ortona

Lo spettacolo teatrale “Nunsense - Le amiche di Maria” ha vinto i premi per il miglior musical non originale e la migliore regia, firmata da Fabrizio Angelini, direttore insieme a Gabriele de Guglielmo

Ancora un riconoscimento per lo spettacolo “Nunsense - Le amiche di Maria”, presentato dalla Compagnia dell’Alba di Ortona, in coproduzione con il Teatro Stabile d’Abruzzo, premiato nei “Broadawayworld Italy Awards”, riconoscimento annuale divenuto quest’anno un premio agli spettacoli del decennio 2010-2020, perché la pandemia ha costretto ad annullare gran parte delle produzioni dell’anno passat. 

“Nunsense - Le amiche di Maria” presentato dalla Compagnia dell’Alba, in coproduzione con il Teatro Stabile d’Abruzzo, ha vinto i premi per il miglior musical non originale e la migliore regia, firmata da Fabrizio Angelini, direttore della Compagnia insieme a Gabriele de Guglielmo.

Angelini ha vinto anche il premio per la migliore coreografia per lo spettacolo “Singin’in the rain”, presentato al Teatro Nazionale di Milano, prodotto da Stage Entertainment con la regia di Chiara Noschese.

Le votazioni del pubblico, con procedura on line, sono terminate il 31 dicembre e due giorni fa sono stati resi noti i risultati che hanno garantito alla Compagnia dell’Alba i due importanti riconoscimenti, che vanno ad aggiungersi ad altri premi ricevuti precedentemente, tra i quali l’ "Italian Musical Awards 2016" per il miglior musical "off".

Il musical “Nunsense - Le amiche di Maria” ripartirà appena le norme stringenti di contenimento del CoVid lo consentiranno, per una tournée nazionale che avrà tra le sue tappe ovviamente il teatro Tosti di Ortona, e con una sorpresa nel cast. Esilarante la storia: impegnate in una partita a bingo con le Focolarine, la Reverenda Madre ed un gruppo di suore sopravvivono alla fatale zuppa al finocchio avariata che la povera Suor Giulia ha servito per cena nel Convento del Certosino Zelo, causando la morte di ben 52 consorelle. Non avendo la possibilità economica di seppellirle tutte, sono costrette a conservare le ultime quattro sfortunate... nel congelatore. Ma le “Amiche di Maria” non si danno per vinte e mettono in scena uno spettacolo, protagoniste loro stesse, per una raccolta di beneficenza allo scopo di donare alle quattro consorelle una giusta sepoltura, con risultati spassosi facilmente prevedibili.

Anche l’adattamento italiano è di Fabrizio Angelini, con la collaborazione di Gianfranco Vergoni, mentre la direzione musicale è del maestro Gabriele de Guglielmo. "Questi riconoscimenti sono molto importanti in un momento come questo in cui il teatro e il nostro lavoro sono completamente fermi - commenta il maestro Angelini - e ci spingono a resistere nell’attesa di una ripresa che speriamo avvenga in tempi brevi, dopo praticamente un anno di inattività".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento