rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

Il prefetto alle forze di polizia: "Mappare le aree sensibili del territorio provinciale"

Stretta della prefettura contro lo sfruttamento della prostituzione, lo spaccio di droga, l'abusivismo e i rave party: obiettivo è attivare entro gennaio specifiche attività di polizia

A margine del Comitato di ordine e sicurezza pubblica, svolto martedì mattina, il prefetto di Chieti Mario Della Cioppa, ha richiesto al questore ed ai comandanti provinciali dei carabinieri e della guardia di finanza, di predisporre in tempi brevissimi, una mappatura delle aree sensibili del territorio provinciale al fine di risaltarne le eventuali criticità sotto il profilo della sicurezza e dell?ordine pubblico, che consenta, in tempi rapidi, di disporre una serie di attività di polizia per tipologia di problematica rilevata. La sensibilità delle aree sarà diretta a rilevare la presenza di eventuali soggetti dediti allo sfruttamento della prostituzione, di spaccio di droga, di abusivismo di vario genere che consegnano un quadro di illegalità.

La conseguente attività di polizia si esplicherà con pattugliamenti a carattere straordinario da parte di ciascuna forza di polizia, ovvero, ove risulterà necessario, in forma coordinata ed interforze, per una maggiore incisività di azione, con il dichiarato intento di assicurare un capillare controllo del territorio da parte dello Stato a favore della libera, sicura e serena fruibilità della cittadinanza.

Obiettivo è anche quello di raggiungere una adeguata percezione di sicurezza dei cittadini resa possibile a seguito di una visibile e rafforzata presenza delle forze dell?ordine ma anche di monito e deterrenza verso qualsiasi forma criminale diretta a violare il territorio. In questo senso, le forze di polizia richiederanno anche ai sindaci eventuali informazioni in loro possesso, nella loro veste di autorità locali di pubblica sicurezza, allo scopo di rendere completa la mappatura e disporre servizi puntuali e coerenti alle necessità a favore delle comunità presenti.

Obiettivo della prefettura è attivare le specifiche attività di polizia, chirurgiche su tali aree sensibili, entro la seconda metà di gennaio, di fatto proseguendo il programma dei servizi straordinari già disposti dal prossimo 17 dicembre per l?intero periodo delle festività natalizie, fine anno ed Epifania.

Il prefetto Della Cioppa ha anche richiesto alle forze di polizia che, in tempi rapidi, sia definita una mappatura delle ipotetiche aree della intera provincia in cui possono trovare allocazione rave party non autorizzati allo scopo di prevenirne lo svolgimento o consentire di intervenire immediatamente fin dalle prime fasi esecutive. A tal proposito, all?esito dell?analisi della mappatura, ha richiesto al questore De Cicco di emanare una ordinanza quadro contenente le procedure operative che le forze di polizia, in forma coordinata, devono adottare allo scopo di rendere immediatamente reattiva l?attività di prevenzione ma anche la capacità di gestione degli eventi. Obiettivo è quello di adozione degli schemi di intervento rapidi coordinati ed efficaci su tale specifico aspetto entro la prima metà del mese di gennaio.

Il prefetto Della Cioppa ha altresì preannunciato di avere iniziato, già nella prima settimana di lavoro, le attività di predisposizione e costituzione di uno specifico gruppo di lavoro, che sarà composto da rappresentanti qualificati di tutti gli enti coinvolti nel sistema di protezione civile provinciale, che avrà lo scopo di rendere fluida, immediatamente operativa ed efficace la macchina dei soccorsi in caso di attivazione per eventi emergenziali sul territorio. Lo scopo è quello di rendere tale sistema di soccorso tempestivo, coordinato, pronto ma soprattutto introducendo automatismi di intervento che devono entrare a far parte della formazione specifica di tutti quelli che sono responsabili di ciascun ente coinvolto sia nel coordinarsi che nell?azione riferita alla propria autonoma responsabilità. Il gruppo di lavoro si riunirà periodicamente e costantemente con il coordinamento del vice prefetto vicario Valentina Italiani e del capo di gabinetto della prefettura, vice prefetto aggiunto Martina Iurescia, responsabile del servizio di protezione civile della prefettura.

Nei prossimi giorni sarà lo stesso prefetto a coinvolgere tutti i direttori provinciali di tali enti al fine di richiedere loro la massima attenzione al progetto in questione all?esito del quale emanerà un decreto di costituzione della suddetta task force con cui fisserà obiettivi, finalità, modalità operative di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il prefetto alle forze di polizia: "Mappare le aree sensibili del territorio provinciale"

ChietiToday è in caricamento