rotate-mobile
Attualità Vasto

Polizia locale, sì della giunta alle bodycam per i vigili

Vasto approva il disciplinare per l'utilizzo delle telecamere portatili sulle divise degli agenti. L'assessore Della Penna: "Più sicurezza per gli operatori e per i cittadini"

La giunta comunale ha approvato il disciplinare per l’utilizzo delle bodycam e gps che consentirà agli agenti della polizia locale di Vasto di usare delle telecamere portatili in grado di produrre immagini e video localizzati, posizionate direttamente sulle divise.

“Un prezioso sistema che garantirà efficacia e tempestività degli interventi garantendo una maggiore sicurezza al personale. L’utilizzo di queste sofisticate apparecchiature”, evidenzia il sindaco di Vasto, Francesco Menna, “avviene essenzialmente per finalità di sicurezza urbana, di prevenzione, accertamento, repressione dei reati, in relazione all’evolversi degli scenari di sicurezza pubblica che facciano presupporre criticità”.

“Le bodycam sono utilizzate per garantire la sicurezza e l’incolumità del personale di polizia locale impegnato sul territorio, offrendo”, aggiunge l’assessore alla polizia locale, Carlo Della Penna, “maggiore sicurezza e prevenzione nei confronti di possibili atti contro il personale, anche in virtù del loro effetto deterrente. Azioni che consentiranno di assicurare un miglior servizio ai cittadini rafforzando il senso complessivo di sicurezza urbana. Un completamento del percorso iniziato dall’ex assessore Luigi Marcello con l’approvazione del regolamento con delibera 233/2020, il quale prevede la necessità, da parte del comandante della polizia locale, che assume la responsabilità del trattamento dei dati rilevati, di predisporre un disciplinare tecnico, destinato agli operatori di polizia locale che saranno dotati di bodycam”.

“Il disciplinare dovrà specificare”, continua l'assessore, “i casi in cui i dispositivi devono essere attivati, i soggetti eventualmente autorizzati a disporre l'attivazione, le operazioni autorizzate in caso di emergenza e di ogni altra misura organizzativa e tecnologica necessaria alla corretta e legittima gestione di detti dispositivi e alla garanzie del rispetto delle norme e dei principi in materia di trattamento dei dati personali. Il trattamento dei dati personali effettuato attraverso le bodycam deve essere conforme alle norme sul trattamento dei dati personali, con particolare riferimento al Regolamento Europeo 679/2016”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia locale, sì della giunta alle bodycam per i vigili

ChietiToday è in caricamento