rotate-mobile
Attualità Lanciano

Le "pizzette di Trieste" donate al personale dell'ospedale di Lanciano

La solidarietà di Supporter: consegnate 600 gustose pizze a chi è in prima linea per fronteggiare l'emergenza sanitaria

Non solo applausi e parole di ringraziamento per gli operatori del servizio sanitario, ma anche un 'gustoso riconoscimento' quello offerto dall'imprenditore frentano Donato Di Campli, titolare di Supporter Management, che questa mattina ha donato all'ospedale "Renzetti" ben 600 "pizzette di Trieste". 

Profumatissime e appena sfornate, le pizze preparate nel laboratorio frentano che appartiene alla società Supporter sono arrivate confezionate in scatole personalizzate consegnate a ciascuna unità operativa. 

"Tengo molto alla mia città e cerco in ogni occasione di dimostrare in modo concreto la mia vicinanza - ha detto Di Campli -. Soprattutto in questa circostanza è necessario essere vicini e partecipi, e oggi desidero esprimere la riconoscenza del nostro gruppo a chi sta lavorando in condizioni difficili".

L'imprenditore ha promesso un'altra iniziativa di solidarietà 'a sorpresa' il prossimo fine settimana.

Di Campli dona 600 pizze agli operatori del "Renzetti"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le "pizzette di Trieste" donate al personale dell'ospedale di Lanciano

ChietiToday è in caricamento