rotate-mobile
Attualità Vasto

"Che fine ha fatto la promessa di riconsegnare la pista ciclabile sulla Costa dei Trabocchi a ottobre?": la rabbia di Cna

Gli operatori turistici del territorio, che stanno lanciando pacchetti e promozioni in vista dell'estate, invocano chiarezza, perché non sanno se il tracciato sarà disponibile per i prossimi mesi

Che fine ha fatto la promessa di riconsegnare la pista ciclabile della Costa dei trabocchi per lo scorso mese di ottobre? 

È la domanda di Cna Turismo Abruzzo, che sottolinea come, per ora, l'impegno sia rimasto sulla carta, nonostante si sia arrivati a febbraio inoltrato e la stagione estiva sia sempre più vicina.

Gabriele Marchese, coordinatore regionale dell'associazione di categoria, si fa portavoce delle difficoltà delle imprese del turismo: "Gli operatori, che proprio in questo periodo stanno lanciando proposte e pacchetti - dice - non sanno come regolarsi, visto che ancora non è dato sapere se e quando la ciclabile sarà definitivamente aperta e agibile, e dunque disponibile per un uso di promozione turistica. Ad oggi, anche sulla base di quanto evidenziato dagli organi di stampa nei loro servizi, e solo per citare alcuni dei punti di maggiore criticità ancora presenti, restano ancora in sospeso i punti legati al completamento dei lavori nelle gallerie chiuse, la sistemazione del segmento di Punta Aderci e del tratto vastese, la realizzazione dei parcheggi di scambio. E tutto ciò senza voler considerare il nodo delle tante stazioni ferroviarie dismesse presenti sul percorso, e abbandonate, il cui destino deve essere collegato alla gestione dei servizi per i ciclisti: un capitolo, questo, su cui sarebbe importante un intervento della Regione".

"Chiaro dunque - conclude Marchese - che in assenza di una rapida soluzione rischiamo di dover fare i conti con l’ennesima occasione perduta. Eppure, diverse iniziative messe in campo in questi mesi, come Active Abruzzo da noi organizzata in autunno, avevano evidenziato l’interesse anche di grandi tour operator internazionali per la Via Verde".

Cna Turismo Abruzzo chiede dunque "di conoscere, da parte dell’amministrazione provinciale e gli enti locali interessati, quali siano i tempi per la riconsegna definitiva della Via Verde: perché di tempo a disposizione resta davvero poco".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Che fine ha fatto la promessa di riconsegnare la pista ciclabile sulla Costa dei Trabocchi a ottobre?": la rabbia di Cna

ChietiToday è in caricamento