Crateri e incidenti su strada della Pace: scatta la petizione online

Si chiede di rimuovere i dossi artificiali installati di recente e di mettere in sicurezza la strada dove, negli ultimi anni, troppe auto hanno riportato danni anche gravi

È una delle strade messe peggio nella città, tra asfalto danneggiato, crateri e "salti", vegetazione che invade la strada, segnaletica poco visibile. Strada della Pace, che prima, forse in maniera più appropriata alle sue condizioni, si chiamava "Fosso dell'Inferno", da anni è oggetto delle proteste dei cittadini. 

E oggi, arriva al centro di una petizione, che chiede di rimuovere i dossi artificiali installati di recente e di mettere in sicurezza la strada dove, negli ultimi anni, troppe auto hanno riportato danni anche gravi.

La sottoscrizione è stata lanciata da Davide Marrone sulla piattaforma Change.org. 

"Strada della Pace - si legge - è una arteria che collega la Città di Chieti, con i paesi limitrofi, come Bucchianico, Guardiagrele, Fara Filiorum Petri, Rapino, Pretoro, nonchè il fondovalle Alento. Una strada molto trafficata, ma purtroppo le condizioni dell'asfalto sono pessime e per questo come rimedio, anziché ripristinare il manto stradale, si è ben pensato di mettere dossi artificiali. Investimento che è risultato poco pratico in quanto viste le condizioni dell'asfalto sottostante i dossi artificiali già si stanno rompendo a distanza di pochi giorni. Sottoscriviamo questa petizione per chiedere al Consorzio di Bonifica di Chieti e al sindaco che vengano rimossi i dossi e venga messa in sicurezza la strada, sulla quale diverse vetture hanno riportato problemi a causa delle buche presenti sul manto stradale. I dossi artificiali non risolvono il problema. Sottoscriviamo la petizione prima che accadano nuovamente incidenti seri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • Coronavirus: 560 nuovi contagi e 12 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

  • Cos’è il saturimetro e perché averne in casa uno in questo periodo di emergenza sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento