Crateri e incidenti su strada della Pace: scatta la petizione online

Si chiede di rimuovere i dossi artificiali installati di recente e di mettere in sicurezza la strada dove, negli ultimi anni, troppe auto hanno riportato danni anche gravi

È una delle strade messe peggio nella città, tra asfalto danneggiato, crateri e "salti", vegetazione che invade la strada, segnaletica poco visibile. Strada della Pace, che prima, forse in maniera più appropriata alle sue condizioni, si chiamava "Fosso dell'Inferno", da anni è oggetto delle proteste dei cittadini. 

E oggi, arriva al centro di una petizione, che chiede di rimuovere i dossi artificiali installati di recente e di mettere in sicurezza la strada dove, negli ultimi anni, troppe auto hanno riportato danni anche gravi.

La sottoscrizione è stata lanciata da Davide Marrone sulla piattaforma Change.org. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Strada della Pace - si legge - è una arteria che collega la Città di Chieti, con i paesi limitrofi, come Bucchianico, Guardiagrele, Fara Filiorum Petri, Rapino, Pretoro, nonchè il fondovalle Alento. Una strada molto trafficata, ma purtroppo le condizioni dell'asfalto sono pessime e per questo come rimedio, anziché ripristinare il manto stradale, si è ben pensato di mettere dossi artificiali. Investimento che è risultato poco pratico in quanto viste le condizioni dell'asfalto sottostante i dossi artificiali già si stanno rompendo a distanza di pochi giorni. Sottoscriviamo questa petizione per chiedere al Consorzio di Bonifica di Chieti e al sindaco che vengano rimossi i dossi e venga messa in sicurezza la strada, sulla quale diverse vetture hanno riportato problemi a causa delle buche presenti sul manto stradale. I dossi artificiali non risolvono il problema. Sottoscriviamo la petizione prima che accadano nuovamente incidenti seri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: oggi in Abruzzo 11 nuovi casi, 3 persone in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento