rotate-mobile
Attualità San Giovanni Teatino

Pericolo cinghiali a San Giovanni Teatino, il sindaco proroga l'ordinanza di abbattimento

Il primo cittadino Giorgio Di Clemente sulla prevenzione dei rischi connessi alla presenza di ungulati selvatici nell'ambito urbano

Il sindaco di San Giovanni Teatino, Giorgio Di Clemente ha prorogato l'ordinanza di prevenzione relativa al pericolo cinghiali fino al 27 settembre 2024.

L'azione mira alla prevenzione dei rischi connessi alla presenza di ungulati selvatici nell'ambito urbano di San Giovanni Teatino.

"Pur avendo a cuore gli animali - specifica il sindaco, la sicurezza dei cittadini resta un obiettivo primario dell'amministrazione comunale. Viste le numerose segnalazioni di cinghiali selvatici allo stato brado anche nel centro abitato e considerato che la loro presenza può comportare contatti fortuiti con persone e animali domestici, oltre a rappresentare un pericolo per la circolazione stradale, soprattutto nelle ore serali, abbiamo deciso di prorogare l'ordinanza.

La polizia provinciale è incaricata di rimuovere gli esemplari di cinghiali, seguendo l'esigenza prioritaria di garantire la salute e l'incolumità delle persone, nonché l'integrità delle cose, procedendo all'abbattimento immediato degli animali, ove necessario".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericolo cinghiali a San Giovanni Teatino, il sindaco proroga l'ordinanza di abbattimento

ChietiToday è in caricamento