rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Attualità Vasto

Parco eolico al largo della costa vastese: "Tanti dubbi, impossibile valutare il progetto"

Il consiglio comunale vota all'unanimità una delibera sul progetto delle 54 torri eoliche che sollecita la società proponente a un confronto con enti e associazioni locali

È stata votata all’unanimità dal consiglio comunale di Vasto la risoluzione urgente avente ad oggetto la “realizzazione di un impianto eolico off-shore” a largo della costa vastese, costituito da 54 aerogeneratori posti su piattaforme galleggianti. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Francesco Menna che ha registrato l’attenzione al tema di tutto il consiglio che, venerdì sera, con grande partecipazione ha condiviso la delibera per avere tutti gli strumenti a disposizione per una completa valutazione.

“L’iter autorizzativo avviato dalla società proponente – si evince dalla delibera di consiglio - risulta manchevole di preliminare confronto con il livello locale, da non consentire all’amministrazione di dare soluzione a diversi interrogativi riscontrati anche da diverse realtà associative e produttive del territorio, e tra esse: perché realizzare un parco eolico così vicino alla costa; quali sarebbero gli effetti sull’impatto visivo, sull’erosione, sulla pesca, sulla vocazione stessa della Costa dei Trabocchi, di cui questo Comune è capofila; quali sarebbero i ristori per il territorio; quali risparmi per i cittadini; quali sarebbero i guadagni per la società proponente; chi smaltirebbe le strutture una volta in disuso; quali garanzie vi sarebbero rispetto all’emergenza di eventuali problemi.

L’amministrazione ritiene indispensabile sottolineare come il tratto di costa interessato dall’impatto visivo è caratterizzato dalla presenza delle riserve regionali Punta Aderci, a nord, e Marina di Vasto a sud, nonché dai Siti di interesse comunitario Punta Aderci-Punta della Penna e Marina di Vasto. L’area scelta registra la presenza di tartarughe marine e cetacei, e fauna bentonica - occorre quindi valutare le ripercussioni dell’intervento anche sull’attività della pesca locale.

Il sindaco e l’amministrazione comunale si impegnano ad inoltrare la delibera di consiglio comunale quale “osservazione” alla richiesta di concessione demaniale marittima della durata di anni 40. Si sollecita la società "Np Francavilla Wind s.r.l." a partecipare ad un tavolo di confronto istituzionale, aperto alla società cittadina attraverso le rappresentanze tecniche, associative e produttive, finalizzato all’assunzione delle necessarie informazioni occorrenti alla compiuta valutazione del progetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco eolico al largo della costa vastese: "Tanti dubbi, impossibile valutare il progetto"

ChietiToday è in caricamento