rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità Lanciano

Due giorni di sport e solidarietà dedicati ai ragazzi con disabilità alla palestra Fitness&Wellness di Lanciano

La struttura ospita una serie di masterclass, aperte a tutti coloro che volessero partecipare, anche non abbonati, per raccogliere fondi da devolvere alle famiglie dei bambini e ragazzi diversamente abili con più necessità

Una due giorni di sport e solidarietà, alla palestra Fitness&Wellness di Lanciano, sabato 18 e domenica 19 dicembre. L'obiettivo è sostenere le famiglie dei ragazzi con disturbi della comunicazione, relazione, autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo.

Nasce con questo intento l'iniziativa della Fitness & Wellness di Lanciano dei fratelli Lauro e Raffaello Falciglia e i referenti locali della Terapia Multisistemica in Acqua Metodo Caputo Ippolito.

Domani e domenica, infatti, la struttura dei fratelli Falciglia ha organizzato una serie di masterclass, aperte a tutti coloro che volessero partecipare, anche non abbonati, per raccogliere fondi da devolvere alle famiglie dei bambini e ragazzi diversamente abili con più necessità. Ogni partecipante può contribuire alla causa versando un contributo libero.

Tante sono le attività sportive programmate: si parte domani mattina alle ore 9.30 con walking, quindi a seguire hydrobike, fitbox, acquagym, spinning, total body e postural fit.

Si replica domenica 19 dicembre, in mattinata, secondo un programma pubblicato sulla pagina Facebook della Fitness & Wellness.

Per partecipare alle masterclass è comunque necessaria la prenotazione ai numero 0872709744, 3939820504 o al desk della struttura sportiva.

"La nostra famiglia - spegano i fratelli Falciglia - è da sempre sensibile a queste tematiche e poter dare un contributo concreto con la messa a disposizione della nostra struttura per noi è un motivo di grande orgoglio. Anche in uno scenario oggettivamente complesso come quello caratterizzato dagli impatti del Covid, noi siamo stati sempre attivi nell'aiutare questi ragazzi straordinari e i loro genitori che per noi rappresentano un modello di forza e di determinazione".

Fabio Falcone, referente frentano della Terapia Multisistemica in Acqua Metodo Caputo Ippolito, riflette sugli impatti positivi per i ragazzi: "La nostra terapia utilizza l'acqua come attivatore emozionale, sensoriale, motorio capace di spingere i soggetti con disturbi della comunicazione, relazionale, autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo ad una relazione significativa .È multisistemica - spiega - perché valuta ed interviene sui diversi sistemi funzionali del bambino, ossia sul sistema relazionale, cognitivo, comportamentale, emotivo, senso motorio e motivazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due giorni di sport e solidarietà dedicati ai ragazzi con disabilità alla palestra Fitness&Wellness di Lanciano

ChietiToday è in caricamento