La palestra Crossgym di Chieti dona 500 mascherine ai sanitari dell'ospedale

Raccolta fondi per ringraziare e aiutare in maniera concreta coloro che si stanno impegnando costantemente in prima linea nell'emergenza Coronavirus

La palestra Crossgym di Chieti ha acquistato circa 500 mascherine che sono state consegnate ieri al reparto di Terapia intensiva dell'ospedale di Chieti.

Un'iniziativa, quella della raccolta fondi organizzata dal titolare Stefano Quarta, per ringraziare e aiutare in maniera concreta coloro che si stanno impegnando costantemente in prima linea nell'emergenza Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'acquisto delle mascherine è stato reso possibile grazie alla farmacia Giacci di Chieti, che ha permesso di reperire i dispositivi diventati quasi introvabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: oggi in Abruzzo 11 nuovi casi, 3 persone in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento