rotate-mobile
Attualità Ortona

Altre due palazzine Ater sgomberate a Ortona in via precauzionale, ma ancora una volta i residenti lo scoprono su Facebook

Intanto a 6 delle 8 famiglie dell'edificio danneggiato lo scorso 6 ottobre sono stati assegnati nuovi alloggi

Scatta lo sgombero per altre due palazzine Ater in via 28 dicembre, a Ortona. Si tratta di edifici adiacenti a quella dove, nella notte del 6 ottobre, hanno ceduto alcuni pilastri, a cui è seguita l'evacuazione d'urgenza.

Delle famiglie residenti in quello stabile, tuttora pericolante e inagibile, 6 su 8 hanno ricevuto l'assegnazione di un nuovo appartamento. Come aveva promesso, l'Azienda territoriale per l'edilizia residenziale ha recuperato alcuni alloggi vuoti riqualificandoli e dotandoli di mobili in collaborazione con il Comune di Ortona, che ha prestato forza lavoro per le operazioni, dotando anche le famiglie del minimo indispensabile per iniziare la nuova vita: stoviglie, biancheria da letto e da bagno. Com'è noto, infatti, gli inquilini sono dovuti fuggire in fretta e furia di notte, senza poter recuperare nulla. 

Intanto, il Comune ha annunciato che questa mattina l'Ater procederà allo sgombero dei residenti delle altre due palazzine a titolo preventivo e precauzionale al fine di consentire ai tecnici ulteriori sondaggi sulla staticità degli edifici.

Una comunicazione che ha scatenato non poche polemiche: come già accaduto una settimana fa, molti residenti hanno lamentato di aver appreso dello sgombero solo con un post su Facebook, senza alcuna comunicazione dall'Ater, che invece ha avvisato il Comune. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altre due palazzine Ater sgomberate a Ortona in via precauzionale, ma ancora una volta i residenti lo scoprono su Facebook

ChietiToday è in caricamento