Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità

Ospedale Guardiagrele, il sindaco Di Prinzio: "Usare Medicina e Geriatria per alleggerire il policlinico"

Di Prinzio chiede alla Regione di accelerare le procedure per il passaggio del Santissima Immacolata in 'stabilimento ospedaliero' di Chieti

"L'ospedale Santissima Annunziata diventi subito stabilimento ospedaliero di Chieti". È la richiesta avanzata dal sindaco di Guardiagrele, Donatello Di Prinzio, nel fare il punto sulla situazione Covid nel suo comune. 

A Guardiagrele, al momento, sono 48 le persone positive al Coronavirus e 14 quelle già guarite. 

"Nonostante la particolare situazione che stiamo vivendo - aggiunge il primo cittadino - non dobbiamo permetterci di perdere di vista gli obiettivi fondamentali. Uno di questi è la trasformazione dell’ospedale di Guardiagrele. Chiedo, quindi agli organi regionali competenti, di accelerare le procedure per il passaggio del presidio di Guardiagrele in 'stabilimento ospedaliero' di Chieti, con l’utilizzo dei reparti di medicina e geriatria".

Una soluzione, come ribadisce Di Prinzio, che potrebbe essere utilissima per il decongestionamento delle strutture più grandi in affanno in questo periodo. «Inoltre - aggiunge il sindaco - nei giorni scorsi il consiglio comunale si è espresso all’unanimità sul tema dell’emergenza sanitaria, chiedendo alla Asl e alla Regione di mettere in campo tutto quanto è necessario per potenziare la medicina del territorio, implementando gli ambulatori e le attrezzature mediche e ribadendo la richiesta di trasformazione del Maria Santissima Immacolata in stabilimento ospedaliero".

Infine, Di Prinzio rimarca: "Le eccellenze mediche e sanitarie del territorio provinciale e regionale vanno salvaguardate sempre e a prescindere da tutto. Nei giorni scorsi si erano rincorse alcune voci circa lo spostamento del reparto di senologia dal  Bernabeo di Ortona, voci che, per fortuna, sono state prontamente smentite dal direttore generale della Asl Thomas Schael. Dunque, è importante lavorare sui reparti fiore all’occhiello dell’azienda sanitaria di Chieti, ma è altrettanto necessario rilanciare i presidi minori, renderli funzionali e costruire una rete sinergica che rafforzi la medicina territoriale". 

La rinascita dell'ospedale di Guardiagrele è stato uno dei temi maggiormente sollecitati anche dall'ex sindaco, Simone Dal Pozzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Guardiagrele, il sindaco Di Prinzio: "Usare Medicina e Geriatria per alleggerire il policlinico"

ChietiToday è in caricamento