Tra grigliate con gli amici e gite fuoriporta, ecco l'origine del Ferragosto

La parola "Ferragosto" ha origine dalla locauzione latina "feriae Augusti", il riposo di Augusto, ossia l'imperatore a cui gli antichi romani avevano dedicato la celebrazione della fine della vita nei campi

C'è chi ama trascorrerlo al mare - condizioni climatiche permettendo - e chi invece cerca un po' di refrigerio in montagna. Chi lo passa tra amici e chi sceglie di restare in famiglia. Chi predilige un pranzo leggero e veloce e chi non rinuncia a onorare la tavola anche con la colonnina di mercurio più alta della media stagionale. Qualunque siano i gusti, il Ferragosto è una delle giornate più amate dell'estate, anche dagli abruzzesi. 

Presenza quasi costante è la carne di ovino, arrosticini e agnello in prima linea, annaffiati dal buon vino delle nostre colline, che si sposa perfettamente anche con i gustosi piatti a base di pesce della tradizione. 

Ma come è nato il Ferragosto delle tavole imbandite e delle gite fuoriporta? La parola "Ferragosto" ha origine dalla locauzione latina "feriae Augusti", il riposo di Augusto. Gli antichi romani avevano dedicato questa ricorrenza all'imperatore Augusto e la celebravano ogni primo giorno del mese di agosto. In quell'occasione festeggiavano la fine del lavoro dei campi e onoravano le divinità della terra e della fertilità con corse di cavalli e animali ornati di fuori. In più, la "feria Augusti" consentiva ai contadini di ricevere una mancia dai proprietari dei terreni che coltivavano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con il passare dei secoli, la Chiesa Cattolica ha adottato la "feria Augusti", spostandola al giorno in cui si festeggia l'Assunzione di Maria, il 15 agosto appunto. Da allora, sulla scia delle libagioni degli antichi romani, gli italiani hanno destinato il 15 agosto a tavolate imbandite, escursioni e divertimenti di vario genere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Impiegata positiva al Covid-19, chiude ufficio postale di Francavilla al Mare

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

  • SpaceX sui cieli di Chieti: emozione per il lancio della navicella nello spazio

Torna su
ChietiToday è in caricamento