rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Il responsabile dell'anticorruzione nell'organismo di valutazione, la Uil Fpl chiede l'annullamento della nomina: "C'è conflitto"

Il sindacato chiede alla giunta di revocare la delibera approvata due settimane fa, perché il segretario comunale non può ricoprire entrambi i ruoli

Nell'organismo di controllo del corretto funzionamento del Comune di Chieti, monocratico, può sedere il solo segretario comunale, ossia il responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza. Una situazione di conflitto di interessi per il sindacato Uil Fpl di Chieti, che ora scrive alla giunta chiedendo di annullare la delibera 175 approvata lo scorso 5 ottobre, perché potrebbe generare condizioni di conflitto.

Quel documento, infatti, prevede una modifica parziale del regolamento sull'istituzione e funzionamento dell'Oiv, l'organismo indipendente di valutazione. Si tratta di un organismo presente in ogni amministrazione pubblica, che ha diversi compiti: non solo monitora il funzionamento del sistema di valutazione, trasparenza e integrità dei controlli interni, ma garantisce anche la correttezza dei processi di misurazione, in particolare per quanto riguarda la differenziazione dei giudizi e l'utilizzo dei premi. In più - ed è proprio questo il nodo che per il sindacato renderebbe incompatibile la nomina - propone la valutazione annuale dei dirigenti di vertice e l'attribuzione di premi. 

La delibera di giunta del 5 ottobre "individua in capo al segretario generale la nomina, quale componente unico". Dunque, l'Oiv del Comune di Chieti può essere composto ora "o dal segretario comunale o da un esperto esterno". 

Ma la Uil Fpl Chieti non ci sta e il segretario generale provinciale Marco Angelucci ha scritto a sindaco, giunta e allo stesso segretario, sottolineando la necessità di una distinzione fra la figura del segretario comunale e quella di componente del nucleo di valutazione.

Per Angelucci, la coincidenza tra le due figure farebbe venir meno la necessaria separazione di ruoli in ambito di prevenzione. Ogni anno, infatti, il responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza deve inviare all'Organismo di valutazione una relazione sull'attività svolta in tema di prevenzione della corruzione e trasparenza. L'Oiv, a sua volta, deve verificare che i piani triennali stabiliti siano coerenti con gli obiettivi stabiliti nei documenti di programmazione strategico-gestionale. 

In più, è la tesi del sindacato, l'Organismo di valutazione ha anche il compito di attestare lo stato degli obblighi di trasparenza, che sono però garantiti dalla stessa figura di riferimento. Per questo, si sottolinea nella richiesta inviata a sindaco e giunta, la delibera imporrebbe al segretario/componente dell'organismo di valutazione di astenersi quando l'organismo sia chiamato a trattare argomenti che vedono il segretario comunale come destinatario diretto o indiretto delle proprie determinazioni o a valutare posizioni di dipendenti appartenenti al proprio settore".

Per questo, la Uil Fpl chiede di annullare la delibera che non comporta nemmeno un risparmio sul bilancio dell'ente, dato che mantiene inalterati i compensi per chi presiede l'Oiv. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il responsabile dell'anticorruzione nell'organismo di valutazione, la Uil Fpl chiede l'annullamento della nomina: "C'è conflitto"

ChietiToday è in caricamento