Tre giovani ordinati sacerdoti nella cattedrale di San Giustino: festa in tutta la diocesi

Hanno terminato gli studi teologici nell'Istituto Pianum, nel seminario regionale San Pio X, e diventeranno parroci in diverse località della provincia

Foto Andrea Milazzo

Diocesi di Chieti-Vasto in festa, per l'ordinazione di tre nuovi presbiteri. Giovedì 25 giugno, alle ore 17, tre giovani diaconi che hanno terminato gli studi teologici nell'Istituto Pianum, nel seminario regionale San Pio X di Chieti, riceveranno l’ordine del Presbiterato nella cattedrale di San Giustino.

Si tratta di don Nicholas Di Crescenzo, (parrocchia S.Maria Maggiore - Guardiagrele) nato a Guardiagrele il 2 agosto 1992. Si è diplomato nel 2011 all’istituto tecnico commerciale di Guardiagrele. Per un anno ha frequentato l’università di Pescara, facoltà Lingue Straniere. Dopo un periodo di discernimento vocazionale è entrato in seminario il 15 ottobre 2012. Ordinato diacono a Guardiagrele il 24 novembre 2019 è stato inviato alla parrocchia San Pietro Apostolo di Ripa Teatina. Dopo l’ordinazione presbiterale è stato destinato dal vescovo alla parrocchia di Archi. Celebra la sua prima messa a Guardiagrele domenica 28 giugno, alle ore 18.30 (all’aperto) in piazza Garibaldi.

Don Luigi Genovesi, (parrocchia S.Leucio - Atessa)  nato ad Atessa il 27 dicembre 1993, vissuto a Fara San Martino fino all’età di 10 anni. Trasferitosi ad Atessa nel 2003, dove ha frequentato, dopo la scuola media, il liceo scientifico nell'istituto superiore “S. Spaventa”. Ha frequentato un anno di università a Pescara, corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche. È entrato in seminario il 14 ottobre 2013. Ha ricevuto il 15 dicembre 2019, all’età di 25 anni, l’ordine del diaconato ed inviato a Vasto nella parrocchia di Santa Maria Maggiore. Dopo l’ordinazione presbiterale sarà parroco di Bomba e Pennadomo. Celebra la sua prima messa ad Atessa il 28 giugno, alle ore 11.15, nella chiesa di San Leucio per autorità, famigliari, rappresentanti di gruppi e associazioni parrochcciali, nel pomeriggio alle ore 19 in piazza Garibaldi (all’aperterto) per tutta la comunità.

Don Carlo Di Francesco, (parrocchia Natività di Maria SS.- Cupello)  nato a Vasto il 7 maggio 1994, vissuto a Cupello sino all’adolescenza. Dopo le medie ha frequentato l’istituto superiore industriale “E.Mattei” di Vasto, conseguendo il diploma di perito chimico. Dopo un periodo di discernimento vocazionale, è entrato in seminario nel 2013. Il 5 gennaio del 2020, all’età di 25 anni, ha ricevuto l’ordine del diaconato ed è stato inviato a Vacri nella parrocchia di San Biagio. Dopo l’ordinazione presbiterale, l’arcivescovo lo ha destinato parroco a Palombaro. Celebra la sua prima messa a Cupello il 28 giugno alle ore 18.30 (all’aperto), in piazza Garibaldi

"In una società spesso caratterizzata da consumismo e ricerca del potere e del piacere - dice l'arcivescovo, monsignor Bruno Forte, un giovane che decide di consacrarsi al Signore per il servizio della chiesa e dell’umanità nel sacerdozio è un segno di speranza per tutti, richiamo vivente ad amare Dio al di sopra di tutto e il prossimo come se stessi. Perciò è un grande dono per tutti noi il fatto che tre nostri giovani, Nicholas, Luigi e Carlo, saranno ordinati sacerdoti da me in cattedrale a Chieti giovedì 25 giugno alle 17. Chiedo a tutti noi di accompagnarli con la preghiera di ringraziamento e di intercessione e tutti benedico.".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento