Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Manca l'acqua potabile, a Francavilla scatta l'ordinanza: si rischiano multe fino a 500 euro

Il sindaco Luciani ha firmato il provvedimento, in vigore fino al 30 settembre, dopo la lettera dell'Aca ai primi cittadini

Dopo la lettera dell'Aca ai sindaci, per invitare a un consumo responsabile dell'acqua potabile, il primo cittadino di Francavilla al Mare, Antonio Luciani, ha firmato un'ordinanza ad hoc, che sarà valida fino al 30 settembre per quest'anno. Per gli anni successivi, invece, avrà efficacia dal 1° giugno al 30 settembre. 

Il documento firmato oggi dispone:

  1. limitare il consumo dell'acqua potabile agli stretti bisogni igienico-sanitari e domestici o comunque consentiti dai contratti di somministrazione;
  2. è vietato utilizzare l'acqua potabile per usi diversi da quelli specificati al precedente punto 1) come, ad esempio: il lavaggio di aree cortilizie e piazzali; il lavaggio domestico dei veicoli a motore e cicli; l'innaffiamento di giardini, orti e prati; il riempimento di piscine, fontane ornamentali, vasche da giardino e il funzionamento di fontanelle a getto continuo.

Chi non dovesse rispettare le regole rischia una sanzione da 50 a 500 euro.

Ordinanza sindaco 11/2020

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manca l'acqua potabile, a Francavilla scatta l'ordinanza: si rischiano multe fino a 500 euro

ChietiToday è in caricamento