rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità Atessa

"Ordini in calo alla Stellantis, si valuta la cassa integrazione": i timori della Fiom

Il sindacato parla di "calo di mercato dovuto principalmente alla diminuzione di richieste di furgoni per la camperistica e alla diminuzione della domanda di piccoli furgoni"

"La ex Sevel (Stellantis di Atessa ndr), a causa di problemi di mercato, sarà costretta a valutare l’avvio della cassa integrazione ordinaria». A denunciare la situazione è la Fiom Cgil di Chieti.

Il sindacato parla di "calo di mercato dovuto principalmente alla diminuzione di richieste di furgoni per la camperistica e alla diminuzione della domanda di piccoli furgoni.

Tale situazione coinvolge parzialmente anche lo stabilimento polacco, dove non si passerà a 18 turni settimanali ma si rimarrà sui 15. "Come Fiom – continua il sindacato – siamo preoccupati per questa situazione e la seguiremo con attenzione. Questa situazione coinvolgerà non solo le lavoratrici e i lavoratori della ex Sevel, ma avrà anche un impatto significativo sui lavoratori dell’indotto e sui lavoratori dei clienti.

In un momento in cui i salari non sono adeguati all’inflazione, le aziende devono considerare questo periodo particolare che coinvolge le economie delle famiglie e devono prevedere la rotazione delle lavoratrici e dei lavoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ordini in calo alla Stellantis, si valuta la cassa integrazione": i timori della Fiom

ChietiToday è in caricamento