rotate-mobile
Attualità San Giovanni Teatino

San Giovanni Teatino ha un nuovo ispettore ambientale: si occuperà di vigilare sul conferimento dei rifiuti e segnalare le violazioni

Lavorerà sul territorio, segnalando di situazioni di degrado o potenziale pericolo, ma anche favorendo la prevenzione e l'informazione per le utenze domestiche e non domestiche

A San Giovanni Teatino prende servizio l'ispettore ambientale comunale, che avrà il compito di prevenire e reprimere comportamenti che possano danneggiare l'ambiente, soprattutto sul fronte del conferimento dei rifiuti. 

Questa nuova figura è stata presentata nel corso di una conferenza stampa, alla presenza del sindaco Giorgio Di Clemente, dell'assessore all'Ambiente Gabriella Federico, del presidente della San Giovanni Servizi Roberto Ferraioli e del comandante della polizia locale colonnello Corrado Tomei.

L'ispettore ambientale è Roberto Roso. Come da regolamento istituito da una delibera del consiglio comunale, questa nuova figura poteva essere individuata fra il personale dipendente del Comune e della società partecipata San Giovanni servizi; i candidati hanno risposto a un avviso pubblico e partecipato a un corso di formazione, per poi essere esaminati da una commissione ad hoc. 

"Siamo assolutamente orgogliosi di poter presentare questa nuova figura a tutela del nostro territorio", ha detto il sindaco Di Clemente ai giornalisti presenti. "Purtroppo di recente abbiamo dovuto registrare decine di multe comminate ai danni di cittadini poco civili e questo ci dispiace. Noi vogliamo arginare tali fenomeni e per questo abbiamo deciso di dare vita alla figura dell'ispettore ambientale. Una buona gestione dei rifiuti significa migliorare l'ambiente in cui viviamo, oltre che risparmiare denaro. Al signor Roso, che ricoprirà questo importante ruolo, i migliori auguri per poterlo svolgere nel migliore dei modi".

Come spiegato dall'assessore Federico, il nuovo ispettore ambientale "opererà sul territorio attraverso un effettivo controllo, segnalando tempestivamente di situazioni di degrado o di potenziale pericolo, ma anche favorendo la prevenzione e l'informazione per le utenze domestiche e non domestiche".

"Le sue funzioni - ha aggiunto - sono quelle di informazione ed educazione dei cittadini sulle modalità e sul corretto smaltimento dei rifiuti, di prevenzione nei confronti degli utenti che, con comportamenti irrispettosi, arrecano danno all'ambiente e di vigilanza, controllo e accertamento, anche con il dovere di segnalare alla polizia municipale le violazioni delle norme in materia ambientale, dei regolamenti comunali e delle ordinanze sindacali relative a deposito, raccolta e smaltimento dei rifiuti".

"La San Giovanni Servizi - ha concluso il presidente della Sgs Roberto Ferraioli - in piena sinergia con l'amministrazione comunale, ha un traguardo ambizioso, quello di ridurre al minino la percentuale dei rifiuti portati in discarica. Per questo stiamo lavorando molto sul sensibilizzare la cittadinanza alla raccolta differenziale e incentivare, rendendolo sempre più funzionale, questo servizio. L'apertura del centro di raccolta sta aiutando molto questo processo di raccolta, disincentivando l'abbandono dei rifiuti sul territorio. L'istituzione di questa nuova figura di ispettore ambientale andrà a supporto di tutto questo lavoro di informazione e sensibilizzazione, vigilando anche sul corretto conferimento dei rifiuti, a difesa del decoro urbano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni Teatino ha un nuovo ispettore ambientale: si occuperà di vigilare sul conferimento dei rifiuti e segnalare le violazioni

ChietiToday è in caricamento