Nuova tac per l'ospedale di Lanciano, Schael alla ricerca di fondi

Le risorse stimate per raggiugnere l'obiettivo di dotarsi di una diagnostica avanzata sono pari circa 350 mila euro.Stamani il sopralluogo al 'Renzetti'

La direzione della Asl è alla ricerca di fondi per avere una nuova Tac all'ospedale di Lanciano, visto che la 16 strati in dotazione al “Renzetti” non è più adeguata .

"La necessità di un investimento sulla diagnostica al Renzetti ci era già nota - spiega il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, che questa mattina ha fatto un sopralluogo in Radiologia (foto) -. Nel periodo precedente i drammatici fatti di questi mesi eravamo impegnati nelle ricerca di una soluzione per conciliare tale esigenza con la mancanza di risorse. Com'è noto, a causa della perdita strutturale ridotta da 30 a 15 milioni di euro l'anno, come risulta dal bilancio consuntivo approvato a fine aprile, la nostra Azienda non può contrarre altri debiti e non ha margini economici per fare fronte a investimenti importanti. Ma gli esiti della pandemia rendono ancora più evidente quanto sia indispensabile per un ospedale no Covid, destinato a rimanere tale, disporre di una Tac evoluta e dotata di applicazioni per lo studio di altri distretti corporei oltre quelli tradizionali". 

Le risorse stimate per raggiugnere l'obiettivo di dotarsi di una diagnostica avanzata sono pari circa 350 mila euro. "Il mio impegno nel reperimento delle risorse sarà totale - assicura Thomas Schael - e spero che lo stesso possano fare rappresentanti delle istituzioni e società civile che hanno a cuore il Renzetti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento