rotate-mobile
Attualità Lanciano

A Lanciano si cercano pensionati per fare il "nonno vigile" fuori dalle scuole: come partecipare

L’Ada (Associazione per i diritti degli anziani), la locale Uil Pensionati e Uil-Fpl chiamano a raccolta gli anziani per sorvegliare sulla sicurezza degli alunni negli orari di entrata e uscita

L’Ada (Associazione per i diritti degli anziani), unitamente alla locale Uil Pensionati e Uil-Fpl, ha inoltrato al Comune di Lanciano una proposta per la realizzazione del progetto “Nonno vigile per Lanciano”, con il quale intende assicurare un’attività di vigilanza nei pressi delle scuole del territorio comunale negli orari di ingresso e di uscita degli alunni.

“Lo scopo – sottolinea la presidente Ada sezione Lanciano – è quello di contribuire alla costruzione di un sistema di sicurezza intorno agli alunni, orientato a eliminare eventuali pericoli durante l’entrata e l’uscita dalle scuole, promuovendo il ruolo degli anziani nella comunità locale, incentivando la loro partecipazione attiva alla vita sociale e favorendo, contestualmente, lo scambio generazionale.”

“A tale iniziativa – aggiunge Vincenzo Carinci, referente Uil Pensionati – possono partecipare i cittadini residenti nel comune di Lanciano, pensionati o inoccupati, di età compresa tra i 60 e 75 anni in possesso di idoneità psico-fisica specifica da dimostrare mediante certificazione medica”.

Un'ulteriore esortazione all’adesione viene rivolta anche dalla Uil provinciale Funzione Pubblica, che da anni è attenta alle problematiche inerenti la sicurezza stradale: “Si invitano gli interessati a recarsi presso la sede Uil di via Renzetti n. 15, a Lanciano, dove potranno esternare la propria adesione al progetto compilando in ogni sua parte lo schema di domanda e dove riceveranno assistenza e maggiori informazioni.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Lanciano si cercano pensionati per fare il "nonno vigile" fuori dalle scuole: come partecipare

ChietiToday è in caricamento