Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità Palena

Niente guardia medica turistica a Palena, il Comune valuta le vie legali

Dopo attenta valutazione tecnica, la direzione generale Asl conferma che non attiverà la postazione nel borgo montano, che potrà essere servito dall'ambulanza di Lama dei Peligni. Il sindaco D'Emilio: "Palena è lontana da ospedali e ha maggior numero di codici rossi"

Non sarà attivata la postazione di guardia turistica con ambulanza nel comune di Palena. È la decisione presa dalla direzione generale della Asl dopo che il prefetto Mario della Cioppa aveva chiesto una valutazione a parte, rispetto alle postazioni costiere, per il borgo montano.

Nella sua risposta la Asl evidenzia come Palena “è servita per contiguità territoriale dalla postazione 118 istituzionale (autista-infermiere) di Lama dei Peligni”, che impiegherebbe 8-10 minuti, quindi “nello standard del soccorso”, per raggiungere la località. “Se necessario la centrale potrà attivare anche la medicalizzata più vicina, ossia quella di Casoli”, precisa la Asl nella nota inviata al prefetto, al sindaco Claudio D'Emilio e all'assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì.

La risposta della Asl

La Asl ricorda poi gli interventi eseguiti nel 2023 a Palena: 9 in totale in tutto il periodo estivo, di cui 3 codici rossi, due residenti e un turista, che sono stati soccorsi con elicottero 118. “Dopo attenta valutazione tecnica – conclude la Asl – si può evidenziare che le esigenze di soccorso possono essere soddisfatte dalle postazioni territoriali del 118 già in essere come da piano regionale”.

Motivazioni che non sono andate giù al Comune di Palena che starebbe valutando “di dar corso ad una azione giudiziaria ed agire per vie legali”. Nell'intervento fatto mettere a verbale nell'incontro con prefetto, sindaci, Asl e Regione, il sindaco D'Emilio aveva evidenziato “come la Asl già da anni non garantisce la dovuta postazione territoriale del sistema 118 h24, con medico, a bordo, presso la sede di Lama dei Peligni”. Per cui l'attivazione della guardia medica turistica “è un palliativo alla carenza strutturale, e mai sanata, della rete aziendale Asl Chieti rispetto agli obblighi di legge”.

Per l'amministrazione non andrebbe considerato tanto il numero degli interventi eseguiti, quando il fatto che “il comune di Palena è quello che ha la maggiore distanza dai presidi ospedalieri e che, proprio dalla casistica riportata dalla Asl, ha avuto il maggior numero di interventi con codice rosso”.

L'intervento del sindaco D'Emilio nell'incontro col prefetto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente guardia medica turistica a Palena, il Comune valuta le vie legali
ChietiToday è in caricamento