menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monsignor Forte: "Niente processioni e feste in questo tempo ancora segnato dalla pandemia"

Il messaggio dell'arcivescovo di Chieti-Vasto ai fedeli per il tempo di Avvento e del Natale: "Si onorano di più il Signore, la Vergine e i Santi obbedendo responsabilmente alle disposizioni dei pastori"

Divieto di tenere processioni e feste popolari: lo ribadisce l'arcivescovo della diocesi di Chieti-Vasto monsignor Bruno Forte, all'inizio dell'Avvento e per il prossimo Natale.

In un periodo in cui molte comunità parrocchiali tradizionalmente vivono processioni popolari legate a forti devozioni, ad esempio verso San Nicola, l’Immacolata, Santa Lucia, Forte ribadisce quanto disposto lo scorso mese di giugno, sottolineando come "il divieto assoluto di tenere processioni vada oggi più che mai osservato, atteso l’andamentodel contagio e il rischio tutt’altro che ipotetico di nuove ondate della pandemia, prodotta dal virus del Covid-19".

Anche per l'arcivescovo "è necessario e doveroso agire con prudenza per evitare contagi e rischiare di far danno a sé e ad altri. Fermo restando il divieto di tenere processioni, ricordo che anche le feste popolari vanno rimandate al dopo pandemia, confidando nell’aiuto del Signore".

Ai sacerdoti e ai fedeli monsignor Forte chiede di attenersi scrupolosamente a queste disposizioni: "Si onorano di più il Signore, la Vergine e i Santi obbedendo lietamente e responsabilmente alle disposizioni dei pastori, che non con atti che possano esporre tanti a rischi gravissimi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento