menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Natale in carcere a Chieti: festa con i bambini delle comunità Vita e Sorriso ed Arcobaleno

Il personale accoglierà i bambini per una grande festa. Il 24 la tradizionale messa celebrata dall'arcivescovo monsignor Bruno Forte

Nella casa circondariale di Chieti è arrivato il Natale e, come tutti gli anni, l’atteso incontro con i bambini della Comunità “Vita e Sorriso” ed “Arcobaleno”. Oggi pomeriggio, dalle 16,30, tutto il personale accoglierà i bambini per una festa ricca di iniziative, con un mago capace di inventare i colori e un Babbo Natale generoso e sorridente che porterà i regali per ognuno di loro. La tradizionale festa del personale della casa circondariale di Madonna del Freddo diventa dunque occasione per ospitare i bambini delle due comunità "Arcobaleno", gestite dalle Suore Vincenziane, Figlie della Carità. 

“Non possiamo mancare, siamo diventati per loro un’appuntamento atteso, è bello vederli ogni anno aspettarci e stare qui, dentro il teatro del carcere di Chieti, con gioia e serenità a festeggiare il Natale come in una famiglia” dicono i poliziotti. I bambini sono stati protagonisti anche qualche settimana fa, quando due squadre, una di genitori papà ed una di genitori detenuti non papà, si sono sfidate sul campo incentivate dalle urla dei loro bambini, venuti apposta per vederli giocare con le magliette di “Bambinisenzasbarre”. 

Il 24 dicembre l'arcivescovo monsignor Bruno Forte, da sempre attento alle persone che vivono la carcerazione ed al personale che svolge una professione difficile, celebrerà la santa messa di Natale per il personale e i detenuti. Saranno presenti il sindaco Umberto Di Primio, della Magistratura di Sorveglianza, le autorità cittadine e di una folta rappresentanza della Caritas Diocesana e della Comunità Papa Giovanni XXIII.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento