Nasce la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Chieti e Pescara

Avrà competenza sui 104 comuni della provincia di Chieti e sui 46 del pescarese

Rosaria Mencarelli

Nasce la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Chieti e Pescara. È questa, infatti, la nuova denominazione dell'istituto di tutela del Mibact in base al Dpcm 2 dicembre 2019, n. 169, con cui il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini ha introdotto modifiche al precedente assetto.

La Soprintendenza avrà competenza sui 104 comuni della provincia di Chieti e sui 46 del pescarese. Alla guida ci sarà Rosaria Mencarelli, che ha diretto per tre anni la Soprintendenza archeologica Abruzzo con esclusione dell'Aquila e dei comuni del cratere.

"Potremo concentrarci su un territorio con la maggiore densità abitativa d'Abruzzo - dice Mencarelli - Su Chieti è in partenza il cantiere di ricerche archeologiche e riqualificazione delle terme romane, inserito nel progetto di archeologia urbana delle 3T, con templi romani e teatro romano"

Dopo l'estate, sono in programma il restauro del monumento ai caduti della Prima guerra mondiale, la progettazione dei lavori e le indagini sulle chiese di Santa Maria Maggiore e San Domenico, a Lanciano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento