Continuano i verbali alle auto parcheggiate in centro città, i residenti non ci stanno

Nuova segnalazione di Stampone (Udc) sulle multe ad opera degli ausiliari del traffico dopo oltre un mese e mezzo di lockdown  

Ancora multe in centro storico alle auto lasciate in sosta dai residenti sulle strisce blu. Dopo via Principessa di Piemonte (foto) e la zona del Piano S. Angelo, giovedì gli ausiliari del traffico di Teateservizi hanno elevato sanzioni alle auto lasciate in sosta su viale 4 Novembre e piazza Rocchetti (dietro il tribunale di piazza San Giustino) nel disappunto generale.

Sulla questione torna di nuovo il commissario cittadino Udc Remo Stampone, che si chiede: "Come mai il dirigente comunale sollecita la Teateservizi e si accorge solo dopo 45 giorni che non erano stati effettuati i controlli sulle auto in sosta a pagamento, dove è stato nel frattempo? E poi, se è vero che i lavoratori della Teateservizi erano in cassa integrazione a causa delle restrizioni del Covid-19, come mai tutta questa urgenza di richiamarli ora in servizio senza rispettare il decreto del presidente del Consiglio in materia di restrizioni sul lavoro e le attività collegate, solo per effettuare decine di multe a tappeto?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stampone chiede dunque di annullare i numerosi verbali perché "non è ammissibile multare le auto quando i cittadini hanno rispettato la legge stando a casa – ribadisce - è un controsenso uscire di casa e rischiare una sanzione pesante per spostare l'auto oppure beccarsi le multe per parcheggio non pagato. Chi non ha un garage e parcheggia per strada doveva uscire a mettere di continuo tagliandi? Il sindaco ha girato per le vie e per le piazze a verificare i mercati e le attività, possibile che non si sia accorto di quanto accadeva, o peggio, che nessuno lo abbia avvisato di quanto stava accadendo?".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanciano in lutto per Mirella: domani l'ultimo saluto alla 41enne morta nell'incidente a Pescara

  • Incidente al Foro a Francavilla: tre vetture coinvolte, due feriti

  • Muore a 15 anni dopo lo schianto con lo scooter: terribile lutto a San Giovanni Teatino

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

  • Applausi per Salvini, che scherza: "Ma qui si elegge il presidente della Repubblica?". Polemiche per gli assembramenti

  • Coronavirus: dopo i casi dei migranti di Gissi salgono a 19 i positivi in Abruzzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento