Attualità

FOTO-La mascherina diventa un'opera d'arte: l'artista teatino D'Aquila e l'attore Ferrara protagonisti della mostra nella capitale

Il progetto, a cura di Tiziano Todi della Galleria Vittoria di Roma, ha invitato 52 artisti e reinventare il dispositivo di protezione secondo il proprio sentimento artistico, per farlo poi indossare a testimonial famosi

L'attore Giacomo Ferrara

L'arte e il volto di due abruzzesi della provincia di Chieti, l'artista teatino Alessandro D'Aquila e l'attore di Villamagna Giacomo Ferrara, al servizio di un progetto che racconta la pandemia da un punto di vista insolito. È la mostra "Mascherina della Vittoria", inaugurata pochi giorni fa nell'atrio dell'ospedale Spallanzani di Roma, simbolo della lotta al Covid. 

Il progetto, a cura di Tiziano Todi della Galleria Vittoria di Roma, che ha coinvolto 52 artisti, è stato reso possibile grazie alla partecipazione del gruppo Acea. Gli artisti hanno risposto con entusiasmo all'invito del curatore: realizzare "una mascherina ad Arte", reinventando un accessorio diventato, da mesi, l'oggetto più indispensabile della nostra quotidianità, secondo il proprio sentimento artistico. 

Ciascuno ha impreziosito un importante dispositivo di protezione con la propria visione. Tra i 52 c'è anche il 31enne teatino Alessandro D'Aquila, con un curriculum artistico di esperienza nonostante la giovane età. Sulla sua "mascherina d'arte" ha riprodotto l'inconfondibile icona di un'applicazione di messaggistica istantanea: “Conversazione: le nostre labbra sostituite da un’icona, il suono della nostra voce da quello delle notifiche”, è il titolo dell'opera. 

Mascherina Alessandro D'Aquila-2

E la mascherina di D'Aquila è stata indossata, con altrettanto entusiasmo, dall'attore Giacomo Ferrara, lo "Spadino" della serie Suburra, che ha prestato gratuitamente il proprio volto alla causa come tutti gli altri testimonial. 

Tra loro, oltre a personaggi noti del mondo dello spettacolo, anche professionisti dello Spallanzani: tutti si sono fatti immortalare con le "Mascherine della vittoria", per sensibilizzare il pubblico all’utilizzo della mascherina, non piu? semplice dispositivo medico, ma preziosa opera d’arte che aiuta tutelare la salute propria e quella degli altri, diventando, magari, oggetto del desiderio.

Gli scatti fotografici in mostra insieme alle mascherine da giovedì scorso rappresentano simbolicamente il pubblico in un evento che non puo? creare assembramenti in tempo di Covid.

"Vuole essere un ringraziamento a chi, con dedizione e tenacia ha combattuto in prima linea, e tuttora combatte, perche? si possa celebrare la vita", spiega la presidente di Acea, Michaela Castelli.

Twm Factory, che collabora attivamente con Galleria Vittoria, ha sposato il progetto e i suoi intenti, realizzando l’identita? visiva e curandone il catalogo in qualita? d’editore. La pubblicazione contiene gli interventi dell’avvocato Michaela Castelli presidente Acea, della dottoressa Marta Branca, di Maddalena Santeroni presidente Associazione Amici Galleria Nazionale e di Tiziano M. Todi, Francesca Cicinelli, Ginevra Corso, Gaetano Florio, Alessandra Gatti, Tiziana Todi, Paola Veneto Guerri.

Gli artisti coinvolti sono: 

Chiara Abbaticchio, Ricardo Aleodor Venturi, Carlo Settimio Battisti, Tiziana Befani, Paolo Berti, Elisabetta Bertulli, Etty Bruni, Danilo Buniva, Lino Casadei, Daniella Castellani, Amalia Cavallaro, Alessandro Cignetti, Cristina D'Ambrosio, Alessandro D'Aquila, Elena Datrino, Sonia De Rossi, Roberta Di Sarra, DuminDa, Daniela Foschi, Vittorio Fumasi, Paolo Gallinaro, Micaela Giuseppone, Maria Rita Gravina, Luminita, Chicco Margaroli, Marianna Masciolini, Guglielmo Mattei, Tommaso Pensa, Nino Perrone, Flaviana Pesce, Alina Picazio, Adriana Pignataro, Daniela Poduti Riganelli, Francesco Polazzi, Anna Proietti, Maria Teresa Protetti?, Anna Ricca, Lucio Rossi, Stella Maria Sablone, Anna Saegesser Pavone, Rosemary Salkin Sbiroli, Emanuela Sannipoli, Fabio Santoro, Valentina Sisto, Maurizio Scha?chter Conte, Renata Solimini, Claudio Spada, TXTProject, Stefano Volpe e Joa Zack.

I testimonial che hanno collaborato gratuitamente al progetto sono: Alessandro Preziosi, Elena Sofia Ricci, Giordano Bruno Guerri, Guillermo Mariotto, Giovanni Parapini, Costantino D’Orazio, Eleonora Brown, Roberta Petronio, Eva Grimaldi, Imma Battaglia, Daniela Colucci, Luigi Di Capua, Lucia Fusco, Claudio Cocino, Giacomo Ferrara, Giorgio Verdelli, Raiz della Volpe, Alan Lorwhen, Federico Ruiz, Edoardo Mocini, Piergiacomo Taurisano, Chiara Anguissola d’Altoe’, Massimiliano Rizzo, Paola Veneto, Pietro Guerri, Nicola Guerri, Valentino Pancione, Niccolo? Sciortino.

I testimonial dello Spallanzani: il direttore generale ospedale Lazzaro Spallanzani Marta Branca; le ricercatrici Francesca Colavita, Maria Rosaria Capobianchi e Concetta Castilletti; Alessia De Angelis, Antonietta Pedone, Barbara Pacciani, Franco Lufrani, Riccardo Moschella, Ubaldo Visco Comandini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FOTO-La mascherina diventa un'opera d'arte: l'artista teatino D'Aquila e l'attore Ferrara protagonisti della mostra nella capitale

ChietiToday è in caricamento